Stampa Stampa
66

CATANZARO – CISAL: «PER TANSI L’ANTINCENDIO SI FA D’INVERNO … »


«Gli incendi già divampano e nulla ancora si è mosso»

 di REDAZIONE

 CATANZARO – 29 GIUGNO 2016 – Abbiamo già pubblicamente rappresentato come, con nostra nota dello scorso 6 ci siamo curati di proporre al Dott. Carlo Tansi, Dirigente di quel che resta della Protezione Civile Regionale, un impiego decoroso di alcuni dipendenti con la qualifica di “autista” che hanno il “privilegio” di essere suoi sottoposti. La proposta citata prevedeva – si legge nella nota della CISAL – l’impiego di 15 (quindici) autisti, che ad oggi sono esiliati senza alcun incarico presso l’ex COMALCA, nella Campagna Antincendio Boschiva (AIB) 2016 che sarebbe dovuta iniziare il 15 giugno.

 Ma, malgrado tutto ciò, il Dott. Tansi ha ben pensato di rispondere, con nota Prot. n. 158802 del 16 maggio 2016 a noi indirizzata, che: << … si fa presente che la proposta di che trattasi sarà attentamente vagliata, congiuntamente a tutte le OO.SS., non appena sarà fissato, dai competenti e preposti organi istituzionali, apposito incontro riguardante la materia de quo>>.

 Rileviamo che, forse preso dalle mille emergenze che sostiene lo stiano impegnando o nella fretta solerte di riscontrare alla nostra proposta, il Dott. Tansi – evidenzia la CISAL – si è dimenticato che il “competente e preposto organo istituzionale” che dovrebbe indire l’incontro necessario è rappresentato proprio da lui. Siamo all’assurdo!

 Ma la cosa ancora più grave è che – denuncia la CISAL – a stagione estiva già avviata, dopo un mese e mezzo dalla nota del 16 maggio 2016 nulla però si è mosso! Quindi armati di serafica pazienza (leggasi: pelo sullo stomaco) ci siamo recati, dietro suo assenso per altro, nuovamente dal Dirigente della UOA Protezione Civile per riaprire il dialogo e cercare di capire se vi è la reale intenzione da parte sua di utilizzare proficuamente il personale disponibile nella Campagna Antincendio Boschivo (AIB) o meno.

 Ebbene la sua risposta, dopo una lunga attesa perché era impegnato a risolvere chi sa quale grande emergenza, è stata – sottolinea la CISAL – che ancora deve vagliare la situazione con tutte i “soggetti preposti” e che comunque non fa “riunioni massoniche!”. Tralasciando l’infelice sparata, che comunque si assomma alle tante altre già prodotte, da qui non possiamo che dedurre quindi, visti i tempi con cui il Dott. Tansi si muove, che la partenza della Campagna Antincendio Boschiva (AIB) – ironizza la CISAL – sia stata prevista per quest’inverno!!!

 Purtroppo viaggiando su e giù per la nostra bellissima e tribolata regione invece ci siano accorti che gli incendi, incuranti del “Tansi-pensiero”, si stiano già propagando largamente e senza alcun rispetto per i tempi amministrativi della Protezione Civile Regionale!

 A dirla tutta, visti gli atteggiamenti pregressi del Dott. Tansi, non ci aspettavamo chi sa quale grande apertura da parte sua alla nostra proposta. Dispiace sinceramente però – aggiunge la CISAL –  vedere che dipendenti volenterosi e disponibili siano messi in un angolo e non impiegati proficuamente soltanto perché un “nominato dalla politica” così ha deciso, in barba alle più elementari regole del vivere comune, alla correttezza amministrativa e finanche – conclude la CISAL – al rispetto dei lavoratori che ormai stanchi di illusorie speranze ci onoriamo di rappresentare. Caro Dott. Tansi, restituisca a questi lavoratori la loro dignità. Con buona pace dei “massoni”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.