Stampa Stampa
21

CATANZARO – Centro Democratico, delegazione provinciale all’assemblea nazionale di Roma


 

cd_simbolo

di Redazione

CATANZARO – 29 LUGLIO 2014 – <<Convocata dal presidente nazionale Bruno Tabacci, si è tenuta lo scorso 19 luglio al Centro Congressi “Frentani” di Roma, l’assemblea nazionale dei delegati del Centro Democratico con diversi punti all’ordine del giorno tra cui: delibera convocazione congressi comunali e provinciali, regolamento campagna di adesione 2014, approvazione documento politico alleanze. Per la provincia di Catanzaro erano presenti: il coordinatore provinciale Pietro Funaro, il commissario cittadino Pietro Romeo, Francesco Campana, Ivan Corea, Cosimo Schiavone e Raffaele Barbieri>>.

Lo annuncia una nota del Coordinamento provinciale del Centro Democratico a firma di Pietro Funaro.

<<Dopo l’approvazione dei primi due punti all’ordine del giorno – aggiunge la nota – l’assemblea ha concentrato i vari interventi sul documento politico proposto dalla presidenza con la seguente riflessione e approvazione: il Centro Democratico è una piccola forza che fin dal momento della sua nascita, nel dicembre 2012, ha scelto con convinzione e lungimiranza, di collocarsi nell’ambito del centrosinistra, in alleanza stabile con il Partito Democratico, sia a livello parlamentare che sui territori, nelle Regioni e nei Comuni>>.

Duramte l’assemblea, inoltre, è stata sottolineata <<la scelta che il Centro Democratico – prosegue il comunicato – per ognuna regione dovrà essere coerente con quanto affermato finora: alleanze strategiche ovunque con il Pd, passando per la presentazione in ogni regione di propri candidati che concorrano attraverso le primarie (per la Calabria vedi la scelta del Sindaco di Rc, dove il Centro Democratico ha incassato un buon 15%), all’elaborazione di programmi e proposte che sappiano parlare ad un elettorato più vasto di quello del solo Partito Democratico, per risultare dunque vincenti>>.

<<Contemporaneamente – si legge ancora – il Centro Democratico si impegna a continuare a supportare con propri voti in Parlamento l’operato del governo Renzi a livello nazionale, svolgendo fino in fondo il suo ruolo di pungolo per la realizzazione di riforme in ambito economico ed istituzionale sempre più efficaci e tese a far ripartire la crescita, lo sviluppo e l’occupazione, in particolare quella giovanile, nel paese. Subito dopo la pausa estiva saranno convocati i comitati comunali dei circoli e l’assemblea provinciale per eleggere gli organismi statutari>>.

<<Nel frattempo – conclude la nota – una commissione ristretta incomincerà, da subito, a vagliare le candidature per l’elezione del Consiglio regionale previste per il prossimo mese di novembre>>.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.