Stampa Stampa
22

CATANZARO – ARRIVA ALTROVE STREET ART FESTIVAL


Dal 9 al 18 giungo  per rieducare al concetto di bellezza in contesti urbani trascurati

di REDAZIONE 

CATANZARO – 1 GIUGNO 2016 –  Torna a Catanzaro, dal 9 al 18 giugno 2016, ALTROVE STREET ART FESTIVAL, la manifestazione nata nel 2014 con l’obiettivo di rieducare al concetto di bellezza in contesti urbani trascurati e rassegnati al degrado estetico e sociale.

In questa terza edizione la dimensione umana torna ad essere centrale in un moderno processo di fare città, che parte dall’importanza della diffusione della cultura e dal valore sociale di bene collettivo. L’arte riacquista un ruolo fondamentale nella costruzione di una strategia di rinascita culturale, ritorna ad avere la missione sociale di stimolare nuove idee attraverso un’inedita esperienza visiva, coerente, pubblica e diffusa, contaminando centri urbani, architetture suburbane e paesaggi naturali.

Abstractism, Humanize Landscape – curata da Edoardo Suraci e Vincenzo Costantino, organizzata dal team di Altrove e promossa dal Comune di Catanzaro, col patrocinio dell’Ordine degli Architetti e dall’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, in collaborazione con Linvea Vernici – vedrà dieci tra i più accreditati muralisti internazionali – 2501, Alberonero, Alexey Luka, Aris, CT, Ekta, Gue, Nelio, Domenico Romeo, Thtf – lavorare su diverse superfici murali oltre che sul paesaggio naturale, inserite all’interno del tessuto urbano della città calabrese, attraverso la realizzazione di opere d’arte urbana contemporanea.

Il progetto prosegue un percorso di approfondimento del muralismo d’avanguardia italiano ed europeo, iniziato già negli anni scorsi. Una selezione che ha privilegiato artisti la cui cifra espressiva, libera da influenze figurative, s’indirizza verso un linguaggio astratto che si integra con il paesaggio urbano o ne rompe gli equilibri visivi abitudinari.

“Proporre una residenza di artisti mossi dagli stessi valori – afferma Edoardo Suraci – in una scena inflazionata che sta perdendo lo spirito delle sue radici, significa spingere un movimento autentico, figlio del suo tempo e dei suoi spazi, ma sempre innamorato della bellezza della storia. Spetterà alle generazioni a venire immaginare la nostra come una collettività colta, una società consapevole della responsabilità che deriva dall’imporre un immagine nel ritmo quotidiano della vita delle persone”.

“Con ALTROVE – sottolinea Vincenzo Costantino – stiamo dando un nuovo volto alla città di Catanzaro, una città che con coraggio si sta dimostrando pronta ad ospitare e sostenere l’arte contemporanea in tutte le sue forme espressive”.

Per tutta la durata del festival è in programma una serie di eventi che integrano musica, intrattenimento, talk e conferenze, arti performative, realizzazione di opere murali e installazioni artistiche.

Parte integrante di ALTROVE è il dialogo con le nuove generazioni, per le quali si sono studiati progetti integrati nelle scuole, laboratori che mirano all’avvicinamento dei bambini e dei ragazzi al mondo dell’arte, workshop di stampa serigrafica e di fotografia, oltre che concerti e dibattiti sullo stato dell’arte pubblica in Italia.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.