- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

CATANZARO – Amministratori nel mirino, Manno: “La sola vicinanza non basta più”

Manno, il secondo da sinistra,  nella recente iniziativa consortile contro il dissesto idrogeologico  e l'ultimazione della Diga Melito [1]

Manno, il secondo da sinistra, nella recente iniziativa consortile denominata “Bonifichiamo la Calabria” 

Il presidente del consorzio di bonifica Ionio Catanzarese esprime solidarietà al sindaco di Zagarise Domenico Gallelli e insiste su un’idea:<<Per combattere la criminalità occorre stare uniti>>

di Franco POLITO

CATANZARO – 22 APRILE 2015 – Recentemente ha parlato di “bonifica della Calabria”. Intendeva ripulirla anche dalla criminalità e dal malaffare. Grazioso Manno, presidente del consorzio di bonifica Ionio – Catanzarese, alla notizia dell’atto intimidatorio computo ai danni del sindaco di Zagarise Domenico Gallelli parla di <<un atto vandalico che però è un segnale preoccupante>>.

Manno non ha dubbi e definisce Gallelli <<una persona perbene, onesta, un amministratore di grandi capacità e doti un sindaco vicino alla gente e impegnato quotidianamente a risolvere i problemi all’insegna della legalità e trasparenza. E’ difficile oggi amministrare qualunque ente, in una terra dove le intimidazioni sono ormai all’ordine del giorno>>.

Non solo solidarietà, però. Manno guarda oltre l’orizzonte del mero attestato di vicinanza. <<La mia vicinanza al sindaco ed amico carissimo Domenico Gallelli è scontata – afferma – ma ciò non basta più! Ancora una volta dobbiamo constatare che vi è la necessità di stare insieme, uniti per combattere criminalità, n’drangheta e interessi occulti>>.

E, se ce ne fosse bisogno, rilancia l’idea dell’impegno per le popolazioni e per i territori. <<Alla luce di quest’ultimo accadimento – conclude Manno – la manifestazione di venerdì prossimo, organizzata da “Libera”, assume un ulteriore, più alto e importante significato: dobbiamo dimostrare tutti e a tutti che le intimidazioni non ci fanno paura e che andremo comunque avanti coerentemente sulla nostra strada. Non abbiamo altro mezzo per contrastare la criminalità>>.