Stampa Stampa
15

CATANZARO – “ACCREDIA” PROMUOVE LABORATORI ARPACAL


Conclusa con successo verifica ispettiva presso il Laboratorio Bionaturalistico 

di REDAZIONE 

CATANZARO- 10 GIUGNO 2017 – L’Arpacal ha raggiunto un altro importante traguardo nel percorso per l’accreditamento dei Laboratori di Prova dell’Agenzia, intrapreso già da alcuni anni dal Servizio Sistemi Gestione Qualità della Direzione Generale in collaborazione con i Servizi Laboratoristici dei Dipartimenti Provinciali Arpacal.

Si è conclusa, infatti, con successo presso il Laboratorio Bionaturalistico di Catanzaro, la verifica ispettiva Accredia di Sorveglianza 1 e di Estensione dell’Accreditamento ad una ulteriore prova microbiologica denominata “Conta di Batteri Coliformi a 37°C e di Escherichia coli in acque Metodo UNI EN ISO 9308-2:2014”.

Il risultato arriva proprio in occasione della celebrazione della Giornata Mondiale dell’Accreditamento promossa dalla rete internazionale degli Enti di accreditamento aderenti all’International Accreditation Forum (IAF) e all’International Laboratory Accreditation Cooperation (ILAC) per diffondere a livello globale il valore delle attività di valutazione della conformità, a riprova di come all’accreditamento venga riconosciuto un ruolo fondamentale per garantire la qualità di prodotti e servizi a tutela della salute, della sicurezza e dell’ambiente.

La centralità di tale ruolo è stata altresì ribadita nel nostro Paese dalla Legge 132/2016, che ha istituito il Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente, il cui testo all’art. 12 stabilisce che il Sistema organizza i propri laboratori che si occupano di analisi ambientali in una rete nazionale di laboratori accreditati per armonizzare i sistemi di conoscenza, di monitoraggio e di controllo delle matrici ambientali, anche al fine di assicurare economie nelle attività di laboratorio che presentino natura di elevata complessità e specializzazione. I laboratori che appartengono alla rete nazionale dei laboratori accreditati sono tenuti ad applicare i metodi elaborati e approvati dal Sistema nazionale come metodi ufficiali di riferimento.

“E’ un risultato molto importante – ha dichiarato il Commissario Arpacal , Avv. Maria Francesca Gatto – che premia l’impegno ed il lavoro puntuale del Servizio Laboratorio Bionaturalistico del Dipartimento di Catanzaro, diretto dalla Dott.ssa Filomena Casaburi, e di tutto il Gruppo di Lavoro “Qualità” appositamente previsto e che sottolinea quanto sia fondamentale e strategica l’attività di pianificazione e controllo di gestione dell’accreditamento dei laboratori di prova di Arpacal nel loro complesso (laboratori Chimici, Fisici e Bionaturalistici) che, già dal 2010, viene realizzata dal Servizio Sistemi Gestione Qualità della Direzione Generale diretto dalla Dott.ssa Sonia Renata Serra. E’ grazie a questi risultati che Arpacal riesce ad affermare la propria credibilità sul piano tecnico- scientifico nell’ambito del Sistema Nazionale a Rete per la Protezione dell’Ambiente (SNPA), a dialogare alla pari con le migliori ARPA/APPA italiane e a rappresentare un solido punto di riferimento a supporto del Legislatore, della Pubblica Amministrazione e degli Enti locali calabresi”.

Plauso rivolto a tutto il personale coinvolto in questo ambizioso progetto: a partire dalla dr.ssa Sonia Serra, dirigente del Servizio Sistemi Gestione Qualità della Direzione generale, coadiuvata dai dottori Domenico Caponio, Gianluca Manna e Camillo Marchio, dal direttore del Dipartimento provinciale di Catanzaro, dr. Clemente Migliorino, dalla dirigente del Laboratorio bionaturalistico, dr.ssa Filomena Casaburi a tutti i tecnici del laboratorio: dr.ssa Emanuela Barillari, dr.ssa Giorgia Bulotta, dr.ssa Melania Dragone, dr. Rosario Canino, dr. Carmine Tomaino, i tecnici Mario Bruno, Annelio Bonfiglio, Gianfranco Crocco, Luigi Folino Gallo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.