Stampa Stampa
97

CASSE COMUNALI A STALETTÌ, SUL BILANCIO LA SCURE DI 250 MILA EURO PER SPESE LEGALI


In consiglio comunale il sindaco Alfonso Mercurio, in cui viene evidenziato che la situazione economica è veramente drammatica, portando la gestione ordinaria a seri problemi

di Salvatore CONDITO

STALETTÌ (CZ) – 6 NOVEMBRE 2021 –  – Un debito di duecentocinquantamila euro di spese legali, che si trascina dal 1991 ad oggi, questa la notizia emersa nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale chiamato ad approvare il bilancio di previsione per i prossimi due anni.

Una vicenda quella dei debiti che ormai si trascina da anni, oggetto anche di una delibera della Corte dei Conti che ha evidenziato una serie di criticità sui conti.

Un’analisi quella tracciata dal sindaco Alfonso Mercurio, in cui viene evidenziato che la situazione economica è veramente drammatica, portando la gestione ordinaria a seri problemi.

“Noi vorremo dare risposte ai cittadini sulle tante richieste di interventi – ha affermato il Sindaco Alfonso Mercurio, ma non abbiamo fondi disponibili per cui noi vorremo fare riparazioni di buche e agire su altri fonti ma purtroppo abbiamo ereditato una massa debitoria che ci ha ingessati”.

Criticità sono emerse quando è stato approvato il documento unico di programmazione, il consigliere di minoranza Pantaleone Narciso ha evidenziato che non si riscontrano novità ma opere pubbliche già appaltate, mentre per alcune opere pubbliche come il parco giochi mancano gli impegni di spesa.

Un bilancio certificato dal revisore dei conti che comunque evidenzia una carenza nel recuperare una riscossione dei tributi ferma che ormai ha creato seri problemi di cassa.

La vicenda dei debiti comunque ha registrato un passaggio del Sindaco Alfonso Mercurio quando ha evidenziato che fin dall’insediamento sono emerse criticità economiche che avrebbero dovuto portare a dichiarare il dissesto economico, ma che grazie ad un lavoro di squadra si è iniziato un recupero che potrebbe portare nei prossimi ad un rientro economico.

Una serie di debiti ereditati dalle precedenti amministrazioni sia con opere pubbliche non conformi come il sistema depurazione con pompe di sollevamento che sono fonte di consumi elettrici e guasti che hanno creato un dissanguamento di pagamenti.

Si è parlato anche dei costi delle spese legali per la vicenda delle demolizioni delle case di Caminia, un punto in cui lo stesso Sindaco Alfonso Mercurio ha sottolineato il giusto operato dell’amministrazione nel costituirsi in quanto ormai la Procura della Repubblica di Catanzaro aveva emesso numerose ordinanze di demolizione.

Una discussione sui debiti comunque che ha fatto emergere che le responsabilità si sono trascinate nel corso delle varie gestioni, ma ora l’amministrazione del Sindaco Alfonso mercurio guarda avanti muovendosi e operando quotidianamente per uscire da queste crisi, ossigeno dovrebbe arrivare dal nuovo piano di resilienza governativo, su questo punto il vice sindaco Rosario Mirarchi ha comunicato che sono in corso riunioni con il sottosegretario al Sud Dalila Nesci.

Una buona notizia arriva dal Consigliere Nicolas Voci che ha evidenziato che nel prossimo mese sarà inaugurato il parco giochi con la piantumazione di nuove piante, grazie alla solidarietà e coinvolgimento di tanti cittadini che hanno offerto il loro contributo economico.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.