Stampa Stampa
12

CARENZE IGIENICHE, CHIUSA AZIENDA BOSS NEL VIBONESE


Faceva capo ad un figlio del boss Giuseppe Mancuso, 70 anni, in carcere per scontare 30 anni di reclusione definitivi per alcuni fatti di sangue

di REDAZIONE

PRESERRE (VV) –  12 NOVEMBRE 2019 –  Un’azienda agricola-zootecnica del clan Mancuso di Limbadi è stata chiusa per carenze igieniche dai Carabinieri.

L’azienda faceva capo ad un figlio del boss Giuseppe Mancuso 70 anni, in carcere per scontare 30 anni di reclusione definitivi per alcuni fatti di sangue.

L’azienda è stata trovata in carenti condizioni igienico sanitarie, nonché priva della necessaria Scia per iniziare l’attività.

I carabinieri del Nas hanno riscontrato che all’interno della struttura c’era un deposito di derrate alimentari conservate in locali privi delle necessarie condizioni igienico strutturali e da qui il provvedimento di chiusura. La merce sequestrata ammonta d un valore di 75.000 euro.

Nell’ambito della stessa operazione, a carico di altre persone, sono state riscontrate violazioni amministrative per tremila euro in un caso e 600 in un secondo caso per altri due negozi di generi alimentari.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.