Stampa Stampa
965

CARDINALE E CHIARAVALLE CENTRALE PIANGONO RAFFAELE GULLÀ


Storico dottore della Guardia Medica, un malore improvviso non gli ha lasciato scampo

di Franco POLITO

PRESERRE (CZ) – 12 AGOSTO 2019 –  Un malore improvviso, forse un infarto, che non gli ha lasciato scampo.

Sabato mattina: un giorno di mezza estate come tanti per Raffaele Gullà e la sua famiglia. Apparentemente come tanti. 

Per lui, storico dottore della Guardia Medica comprensoriale e titolare di uno studio convenzionato di Medicina Generale a Guardavalle Marina , è stato l’ultimo dei suoi 57 anni.

Il cuore si spezza senza pietà e lo lascia senza vita.

Per la moglie Teresa Mantello e i due figli il mondo improvvisamente capovolto. Incredulità e costernazione, espressi anche nelle parole del sindaco Danilo Staglianò e dell’amministrazione comunale, invadono il caratteristico borgo delle Preserre Catanzaresi.

Aveva deciso di viverci trent’anni fa, dopo aver conosciuto e sposato Teresa, “lasciando” la vicina Chiaravalle Centrale, paese d’origine e della gioventù spensierata.

Dove si respirano gli stessi sentimenti di tristezza e sconforto. Sgomento anche tra i colleghi e nella sanità zonale.

Perché era difficile non volergli bene. Il dialogo e il confronto con tutti sono sempre stati il suo credo. “Valori” trasferiti dalla vita quotidiana al lavoro e alla politica.

Di lui si ricorda la candidatura a sindaco nel 2004. Non bastarono gli oltre 700 voti per ottenere la fascia tricolore e battere Bruno Nisticò.

Con spirito di assoluta collaborazione si sedette tra i banchi dell’opposizione. Fece sentire il suo “peso” di uomo e professionista legato alla comunità senza alzare steccati politici.

I funerali verranno celebrati oggi pomeriggio nella chiesa matrice dedicata a San Nicola di Bari. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.