Stampa Stampa
52

CARDINALE (CZ) – Presunta incompatibilità assessore Marra, domani il verdetto?


CARDINALE - Palazzo Romiti, sede del municipio

CARDINALE – Palazzo Romiti, sede del municipio

Il consiglio comunale di domani potrebbe sciogliere il dubbio sulla permanenza in carica di Marra. L’assise è chiamata a valutare e determinarsi sulle osservazioni depositate dal consigliere in merito alla sua presunta incompatibilità

di Franco Polito

CARDINALE (CZ) – 4 GIUGNO 2014 –  Domani si dovrebbe sapere. Tempo 24 ore e il vicesindaco Umberto Marra dovrebbe conoscere il suo destino di amministratore pubblico.

Nel consiglio comunale delle 17,30 di domani pomeriggio infatti, potrebbe compiersi il passo decisivo sulla strada della questione riguardante la sua presunta incompatibilità con il ruolo di consigliere comunale.

Nella seduta precedente il Consiglio gli aveva ufficialmente contestato l’inconciliabilità assegnandogli il termine di 10 giorni per presentare osservazioni o eliminare l’incompatibilità.

E proprio sulle osservazioni depositate da Marra sarà chiamata a valutare e determinare l’assise cittadina convocata dal sindaco Pino Marra per dopodomani in seduta straordinaria. Staremo a vedere quello che accadrà.

Il “dubbio istituzionale” sulla posizione di Marra era stato sollevato dal capogruppo minoritario di “Io partecipo” Danilo Staglianò già nel consiglio comunale di insediamento di giugno 2013.

A parere di Staglianò il vicesindaco era il titolare dell’omonima ditta, poi cessata,  che sarebbe stata chiamata in causa come terzo in una vertenza giudiziaria pendente al tribunale di Chiaravalle Centrale tra  il Comune di Cardinale e alcuni privati cittadini.

Staglianò l’aveva riproposta anche nella successiva seduta di luglio ma in quella occasione non se ne era fatto nulla perché argomento non previsto dall’ordine del giorno.  

Poi sono venute le due interrogazioni scritte di Staglianò al sindaco per chiedere i motivi della mancata verifica dell’ incompatibilità nella seduta del 18 luglio 2013 e nelle successive occasioni, la serie di comunicazioni del primo cittadino indirizzate al prefetto di Catanzaro e al Ministero dell’Interno per avere lumi sulla vicenda con apposito parere e, in ultimo, l’inserimento della questione tra i punti ufficiali del precedente consiglio comunale.

Adesso non rimane che attendere domani pomeriggio. Potrebbe essere il giorno in cui si scioglieranno i dubbi da “dentro o fuori” il ruolo di amministratore pubblico del vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Umberto Marra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.