Stampa Stampa
50

CARDINALE (CZ) – “MATTONE ABUSIVO”, SCATTA LA TOLLERANZA ZERO


Emesse due ordinanze per la demolizione di manufatti realizzati in assenza di permessi

di Franco POLITO

CARDINALE (CZ) – 25 NOVEMBRE 2015 –  Scattano i controlli e con essi la tolleranza zero contro il fenomeno del “mattone abusivo”.

Arrivano dall’ufficio tecnico due ordinanze nei confronti di altrettanti cittadini cardinalesi. Ad entrambi viene ingiunto di demolire a proprie spese quanto realizzato in maniera abusiva.

Il primo avrebbe messo in piedi un manufatto in cemento armato nel terreno di pertinenza dell’alloggio popolare lungo 4 metri e 80, largo 2,30 e alto 2,50 circa. Il secondo, invece, avrebbe montato una tettoia in legno ricoperta con materiale in plastica trasparente e tamponata da un lato con mattoni forati lunga 4 mteri e 60 cm, lunga 5 metri e 30 alta 2 metri e 50.

Dal verbale redatto dal comando della polizia municipale lo scorso 9 novembre dopo il sopralluogo di accertamento di violazione urbanistica – edilizia emerge che, in entrambi i casi, i lavori «risultano essere in contrasto con la normativa vigente in quanto realizzati in assenza di Dia o di permesso di costruire in via sostitutiva».

Oltre che ai destinatari i due provvedimenti sono stati notificati all’ufficio di polizia comunale, cui viene demandato il compito di farla ossevare, alla Procura della Repubblica di Catanzaro e al presidente dell’amministrazione provinciale catanzarese.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.