- PreSerre e Dintorni - http://www.preserreedintorni.it -

CARDINALE (CZ) – MALTEMPO E BILANCIO, IL CONSIGLIO SI “SDOPPIA”

Riunione fissata per giovedì prossimo. Prima parte ordinaria. Seconda aperta al pubblico su danni nubifragio come richiesto da opposizione

di Franco POLITO

CARDINALE (CZ) –  21 NOVEMBRE 2015 – Rifissata la data del consiglio comunale. Dopo l’indisponibilità del segretario comunale che ha fatto slittare la seduta straordinaria e aperta al pubblico sulle conseguenze del maltempo richiesta dai consiglieri di minoranza Ivan Posca e Danilo Staglianò e in programma due giorni addietro, il sindaco Pino Marra ha programmato un altro appuntamento.

Il Consiglio si farà giovedì prossimo, 27 novembre, alle ore 17,30, in prima convocazione, e mezz’ora dopo, in seconda. E sarà un’assise, per così dire “doppia”. La prima parte del consesso, infatti, si svolgerà in maniera ordinaria. Nel senso che Marra all’originario e unico argomento sollecitato dalla minoranza ne ha aggiunto degli altri che verranno discussi solo da maggioranza  e opposizione.

Si tratta della presa d’atto dell’assegnazione dell’auotirità giuduziaria e riconoscimento di un debito fuori bilancio in riferimento alla vertenza “Sgrò Cosimo”, la convenzione con L’Unione dei Comuni del Versante Jonico per l’adesione alla Centrale Unica di Committenza e l’assestamento generale del Bilancio, esercizio 2015.

Esaurita la trattazione, il Consiglio proseguirà in forma aperta al pubblico per affrontre la questione del “Nubifragio del 31.10.2015 – 01.11.2015 – comunicazione circa l’entità dei danni subiti e iniziative da intraprendere”. L’assise sul problema era stata richiesta dai consiglieri comunali di minoranza Posca, capo gruppo di “Rinascita per Cardinale”,  e Staglianò, leader di “Io Partecipo”.  I due esponenti dell’opposizione avevano presentato istanza dopo  le avverse condizioni meteo che tra il 31 ottobre e l’1 novembre scorsi avevano  flagellato il territorio comunale causando notevoli danni, tra cui la chiusura, causa frana, della Provinciale 149, arteria che collega Cardinale con Satriano. 

“La violenta tempesta che due settimane orsono ha investito il nostro paese  – affermano Posca e Staglianò –  ha provocato diversi danni, con l’interruzione di diverse arterie stradale. Nulla risulta essere cambiato rispetto ai nubifragi degli anni scorsi. Alla luce di tutto, riteniamo essere fondamentale informare il consiglio comunale nonché la cittadinanza sull’entità dei danni e sulle iniziative da intraprendere per il prossimo futuro”.