Stampa Stampa
29

CARDINALE (CZ) – DEFINIZIONE AGEVOLATA TASSE “SCALDA” IL CONSIGLIO


Palazzo Romiti, sede del municipio

A metà seduta opposizione ha abbandonato l’aula. Punto passa con i soli voti della maggioranza

di Franco POLITO

 CARDINALE (CZ) – 14 FEBBRAIO 2017 –  Consiglio comunale “agitato” quello che con i soli voti della maggioranza ha approvato il Regolamento disciplinante la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento.

A metà seduta i consiglieri di minoranza Danilo Staglianò e Ican Posca hanno abbandonato l’aula per protesta. A metà seduta i consiglieri di minoranza Danilo Staglianò e Ivan Posca hanno abbandonato l’aula per protesta.

Entrambi hanno lamentato la tipologia di convocazione del Consiglio «disposta dal sindaco – hanno sottolieneato –  nella modalità “straordinaria ed urgente”».

«Pur trattandosi  – hanno evidenziato – di un Regolamento che meritava maggiore attenzione ed approfondimento nonché il coinvolgimento del gruppo di minoranza, tutto questo non si è verificato, pur ritenendo meritevole l’iniziativa, ci siamo presentati per puro spirito di responsabilità, ma poiché il numero dei consiglieri di maggioranza è sufficiente all’approvazione del Regolamento, abbandoniamo i lavori».

Pronta la replica del sindaco Giuseppe Marra. «La polemica sollevata dalla minoranza  – ha rintuzzato è sterile. Con delle agevolazioni previste dalla legge, abbiamo voluto dare una opportunità –  possibilità a tutti i cittadini che per varie motivi non hanno potuto pagare i tributi comunali. Si tratta di un Regolamento brevissimo che si poteva leggere in pochi minuti e che se ci fosse stata la volontà di farlo si poteva approfondire la materia, tra l’altro ben disciplinata dalla legge».

«Il gruppo di minoranza – ha concluso –  anziché abbandonare l’aula poteva esso stesso richiedere al sindaco la convocazione del Consiglio Comunale per approvare il Regolamento».

Entrando nel merito del documento, il consigliere Umberto Marra ha illustrato  l’articolo 4, relativo alle modalità di gestione delle cinque rate introdotte dal Regolamento. «Per avanzare l’istanza di ottenere l’agevolazione e compiere tutti gli adempimenti dovuti – ha riferito –  c’è tempo fino al prossimo 31 maggio».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.