Stampa Stampa
43

CARDINALE (CZ) – Consiglio, approvato il Consuntivo 2014


Cardinale, scorcio

Chiude con una gestione di competenza positiva pari a 30 mila euro ed un avanzo d’amministrazione pari a circa 224 mila euro

 di Dario MACRI’ (Il Quotidiano del Sud)

 CARDINALE (CZ) – 27 MAGGIO 2015 Il Consiglio comunale di Cardinale ha approvato il conto consuntivo 2014 con i voti favorevoli della maggioranza, uno contrario (Danilo Staglianò) e un astenuto (Ivan Posca).

 Il sindaco Pino Marra ha illustrato il bilancio, chiuso con una gestione di competenza positiva pari a 30 mila euro ed un avanzo d’amministrazione pari a circa 224 mila euro. Marra si è detto «molto soddisfatto» delle cifre snocciolate, in particolare di quella relativa alla riscossione tributi, attestatasi a 206 mila euro sui 243 mila accertati.

 L’assessore ai lavori pubblici Umberto Marra ha colto l’occasione per stilare un lungo elenco delle opere completate o in attesa di finanziamento messa a punto nell’ultimo anno. Fra queste: il completamento della rete fognaria, la realizzazione del depuratore (600 mila euro finanziati interamente dalla Regione Calabria), l’ampliamento del cimitero con 57 nuovi loculi, l’installazione dell’impianto fotovoltaico e il rifacimento del tetto dell’edificio scolastico, la messa in sicurezza del quartiere Cuccumella (lavori su strade e marciapiedi per 350 mila euro finanziati dalla Regione) e della piazza di Novalba, il recepimento di 750 mila euro di fondi statali per la realizzazione della biblioteca comunale (ottenuti grazie allo “Sblocca Italia”) ed, infine, la pianificazione della messa in sicurezza della Collina Costa (un’operazione da 1 milione e mezzo di euro) e del fiume Ancinale.

 Il fiore all’occhiello di questa settimana riguarda l’avvio della raccolta differenziata porta a porta, realizzata con operai e fondi comunali (50 mila euro circa) necessari anche alla costruzione dell’isola ecologica. Compiacimento per questo importante passaggio sono stati espressi anche dalle opposizione, anche se Staglianò ha chiesto se fosse proprio necessario affidare ad una società esterna (la cooperativa Sirio) il servizio di divulgazione e sensibilizzazione della cittadinanza con fornitura di materiale informativo e sistemi incentivanti per una spesa di 6.000 euro.

 Lo stesso Staglianò ha lamentato «l’anarchia totale del traffico» in paese chiamando in causa la polizia municipale e, unitamente a Posca, ha criticato l’azione politica della maggioranza in quanto, a loro avviso, mancherebbe di programmazione.

 Il sindaco Marra ha respinto queste accuse, ribadendo i risultati positivi dei conti comunali e facendo riferimento alla cospicua quantità di finanziamenti intercettati, nominando anche diverse piccole opere realizzate.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.