Stampa Stampa
25

CARDINALE (CZ) – Bilancio di previsione, il Consiglio lo approva tra le polemiche


 

CARDINALE - Panorama

Nell’assise comunale “fiume” di mezza estate approvato anche il regolamento Iuc e le aliquote degli altri tributi. Particolarmente pungente la minoranza

di Francesco Lulissiano

CARDINALE (CZ) – 6 AGOSTO 2014 – Va in archivio il consiglio comunale “fiume” di mezza estate. “Fiume” non solo per il lungo elenco dei punti all’ordine del giorno ma anche per la insistita verve polemica dell’opposizione.

Punti caldi ed importanti come l’approvazione del regolamento Iuc, la nuova tassa comunale, del piano finanziario e delle tariffe Tari per l’esercizio 2014, l’istituzione e l’approvazione delle tariffe Tasi 2014, dell’aliquota Imu e dell’addizionale comunale Irpef.

L’impegno dell’amministrazione per ridurre la pressione fiscale c’è stato. Il Consiglio decide per la riduzione al minimo della Iuc con il sindaco Pino Marra a dire che <<non si è potuto fare diversamente>>.

E se il primo cittadino mette in luce il massimo sforzo profuso assieme al resto della maggioranza di “Insieme per Cardinale”, il consigliere di minoranza Danilo Staglianò (“Io partecipo”) insiste sul fatto <<che si poteva fare meglio riducendo le tariffe attraverso tagli dei costi da attuare, ad esempio, facendo partire la raccolta differenziata, ancora al palo nonostante gli annunci di immediato inizio>>. E visto che la questione spazzatura viene tirata in ballo, il sindaco coglie l’occasione per ricordare, e garantire, l’inizio entro la fine dell’anno <<appena sarà pronta la piazzola di stoccaggio>>. 

Polemizza Danilo Staglianò. Polemizza anche Ivan Posca (“Rinascita per Cardinale”), l’altro consigliere di minoranza dal quale è venuta la considerazione secondo cui le sanzioni previste sono particolarmente alte. I due “oppositori”, inoltre, si dicono contrari all’Irpef mentre il sindaco rintuzza tosto. <<Avremmo dovuto aumentare l’Imu>> sottolinea Pino Marra.

Passa anche il bilancio per l’esercizio 2014. I voti a favore sono solo quelli della maggioranza. Dall’opposizione arrivano altre frecciate. <<Il bilancio che si va ad approvare – sottolinea Posca – è privo di qualunque tipo di programmazione testimoniando di una maggioranza che vive giorno per giorno tralasciando gli eventi sportivi e culturali oltre a chiudersi a riccio rispetto alle questioni del comprensorio>>.

Il Consiglio, inoltre, dice sì all’integrazione e approvazione del Programma triennale dei lavori pubblici 2014/2016 e dell’elenco annuale dei lavori per l’anno in corso. La materia è quella dell’assessore Umberto Marra. Da lui arriva un elenco di lavori e finanziamenti (dalla Regione e dal Governo) realizzati o da realizzare e ottenuti. Tra le opere “compiute” il nuovo depuratore <<la cui messa in funzione – annuncia Marra – avverrà il prossimo 18 agosto>>.

E poi le nuove derivazioni e captazioni d’acqua, i lavori sulle strade “Mottella” e “ Grillo”, quelli sulla rete elettrica comprensivo anche dell’impianto del centro polisportivo. Quindi la riqualificazione delle frazioni di “Cuccumella” e Novalba” e l’imminenta appalto per la messa in sicurezza della collina “Costa” per un importo di un milione e mezzo di euro.

Sull’argomento Staglianò ha il doppio volto. <<Complimenti per l’elenco – dice il consigliere di opposizione – ma non posso che essere rammaricato nel sentire tirare fuori l’ostacolo del patto di stabilità, quando in campagna elettorale, invece, si era detto che non incuteva timore>>.

Cala il sipario. Per ora può bastare. E meno male che era un consiglio comunale di mezza estate.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.