Stampa Stampa
29

CARDINALE (CZ) – ACQUA, REVOCATA ORDINANZA NON POTABILITA’


Palazzo Romiti, sede del municipio

Dopo esito positivo analisi in autocontrollo e quelle di Arpacal e Asp Catanzaro

Immagine e articolo di Franco POLITO

 CARDINALE (CZ) – 2 LUGLIO 2017 – Revoca dell’ordinanza n. 18 del 2017 contenente la sospensione in via cautelativa dell’utilizzo dell’acqua per scopi potabili su tutto il territorio comunale.

Lo dispone una nuova ordinanza del sindaco Giuseppe Marra, emessa dopo che le analisi effettuate in regime di autocontrollo e quelle eseguite dall’ Arpacal e dall’Asp di Catanzaro hanno dato esito positivo.

Finisce nel migliore dei modi “una vicenda” cominciata lo scorso 16 giugno. In quella data, l’Unità Operativa Igiene Alimenti e Nutrizione del’Asp di Catanzaro, che ha sede a Soverato, comunicava la non potabilità dell’acqua erogata della fontana pubblica di viale Kennedy. Presone atto, il sindaco ha disposto la chiusura della fonte ed emesso il divieto dell’uso della risorsa idrica.

Nelle stanze municipali, però, non ci si è fermati solo all’ordinanza. «Il Comune di Cardinale – è scritto in una nota- nel corso dell’ordinaria attività di autocontrollo della rete effettuata in data 20 giugno 2017, ha campionato le fontane pubbliche ed i serbatoi comunali, trasmettendo le relative positive risultanze».

«Accertata, quindi, la potabilità dell’acqua erogata dalla rete comunale – insiste la nota- in pari data, si trasmettevano le analisi di autocontrollo all’Asp di Catanzaro, Area Dipartimentale di Prevenzione Unità Operativa Igiene Alimenti e Nutrizione – Ufficio di Soverato».

«La stessa Asp – conclude la nota- dopo avere effettuato un nuovo campionamento in data 27 giugno, a seguito di comunicazione da pèarte di Arpacal in data 29 giugno degli esiti analitici degli esami effettuati, ha ritenuto proporre al sindaco di Cardinale la revoca dell’ordinanza n. 18 del 2017».

E revoca è stata.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.