Stampa Stampa
14

CANI RANDAGI, AD ACQUARO L’AVVELENAMENTO CONTINUA


Gruppo Volontari presentano denuncia ai carabinieri. “I responsabili devono pagare”

Fonte: ILVIZZARRO.IT

ACQUARO (CZ) – 14 MARZO 2019 –  Non accenna ad arginarsi il fenomeno relativo all’avvelenamento di cani nel piccolo centro dell’entroterra vibonese.

Dopo quanto avvenuto nella notte tra sabato 2 e domenica 3 marzo, quando un “amico a quattro zampe” è stato rinvenuto privo di vita in via Lucifero, a ridosso della piazza centrale del paese, altri casi si sono purtroppo ripetuti nei giorni scorsi.

A denunciare ancora una volta l’ennesimo «scempio che ha coinvolto tre cani, morti per avvelenamento» ci hanno pensato alcuni volontari, i quali non hanno esitato a presentare regolare denuncia presso la Stazione carabinieri di Arena. Della questione è stata informata anche l’Enpa (Ente nazionale protezione animali).

«Purtroppo non è stato l’unico caso e, probabilmente, non sarà neanche l’ultimo. Ecco fino a dove può arrivare la crudeltà umana.

Chi compie questo genere di atti deve semplicemente provare vergogna. Noi, sicuramente, non ci fermeremo e continueremo a denunciare tutti questi episodi. Avvelenare un cane è reato.

Speriamo che prima o poi vengano individuati i responsabili e che paghino a dovere per quello che hanno fatto».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.