Stampa Stampa
79

BULLISMO E DEVIANZE MINORILI, A STALETTÌ NASCE L’ ASSOCIAZIONE “DIRITTI SEMPRE”


Sodalizio sociale presentato nel corso di un convegno alla biblioteca comunale

di Franco POLITO

STALETTÌ (CZ) – 8 FEBBRAIO 2020 –  Una serata dedicata alla problematiche che spesso coinvolgono minori. 

E’ quella scelta dagli organizzatori per incorniciare la presentazione dell’ associazione “Diritti sempre”.

Il tema era di quelli che  da soli richiamano l’attenzione.

E alla biblioteca  comunale sono accorsi in tanti a dare il “benvenuto” al nuovo sodalizio sociale nato dallo slancio del parroco  don Roberto Corapi, che ne è anche presidente, dell’ avvocatessa Antonella Destito, vice presidente, e della dottoressa Maria Misia Romeo, socio fondatore, psicologa e psicoterapeuta.

Ospite d’ onore la dottoressa Maria Cristina Ciambrone, presidente dell’Associazione Italiana Mediatori Penali e vice consigliere regionale dell’Associazione Italiana Mediatori Familiari che ha illustrato i risultati ottenuti fin’ora con la mediazione, soprattutto in ambito penale, parlandoci del suo libro” Manuale di giustizia ripartiva e devianza minorile”.

È toccato a Don Roberto, anche nella veste di moderatore, introdurre la serata. Il giovane sacerdote ha parlato di devianza minorile, bullismo,  legalità e mediazione.

Antonella Destito, invece, ha presentato l’ associazione illustrandone progetti e obiettivi.

La sua esperienza di vita professionale al servizio dei più bisognosi, nell’ambito di un ampio progetto di riparazione nelle carceri  con i detenuti, è stato, inoltre, uno dei tratti distintivi dell’intervento di Maria Cristina Ciambrone.

Che, tra l’altro, ha illustrato i risultati ottenuti fin’ora con la mediazione, soprattutto in ambito penale, soffermandosi sul suo libro “Manuale di giustizia ripartiva e devianza minorile”.

L’esperta, infine, ha sottolineato l’ importanza degli sportelli comunali e scolastici aperti in tante comunità.

Di bullismo ha parlato Maria Misia Romeo. Dal suo dire è emerso che si tratta di un fenomeno nascosto in tutti gli ambienti ed ha suggerito che «bisogna più che mai intervenire nelle scuole e nelle famiglie perché il bullismo è come un virus che si diffonde».

Infine l’ avvocato Paolo Piccinini. Il legale, segretario dell’ associazione forense “Diritto di difesa” ed esperto del web, è soffermato sul bullismo in rete, la ricchezza del mondo tecnologico e l’ attenzione nell’uso.

Argomenti vari,  esposti da diverse angolature che hanno trovato sintesi nelle conclusioni di don Roberto. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.