Stampa Stampa
15

“BRICO” SQUILLACE, DISSEQUESTRATA AREA DANNEGGIATA DA INCENDIO


Procura Catanzaro ritiene cessate esigenze cautelari. Proprietari potranno effettuare bonifica

di Fra. POL.

SQUILLACE (CZ) –  8 NOVEMBRE 2019 –  Passo dopo passo il “Brico Pronto Hobby” di Squillace Lido sta tornando alla normalità.

L’incendio doloso che lo scorso 16 ottobre ha danneggiato la struttura esterna e attigua al capannone principale, destinata agli articoli per il giardinaggio, fa ancora male.

Ma la “Raffaele Spa”, la società lametina proprietaria del punto vendita assieme ad altri cinque in Calabria, non ha mollato un solo istante.

Pur nel comprensibile sconforto, accentuato anche dalla bottiglia infiammabile lasciata qualche mese prima davanti al capannone, la parole d’ordine è sempre stata “andare avanti”.

Nonostante l’ingombrante presenza dei sigilli apposti dai carabinieri per l’espletamento delle indagini, pochi giorni dopo, ad eccezione della zona andata in fumo, e l’attività era stata riaperta al pubblico.

Ora lo potrà fare in maniera più compiuta perché la procura della Repubblica di Catanzaro ha dissequestrato e restituito l’area coinvolta dalle fiamme.

La “Raffaele Spa” potrà ora procedere alla bonifica  dell’area.

 Il pubblico ministero Debora Rizzo ha accolto l’istanza dell’avvocato Francesco Pitaro ha ritenuto cessate le esigenze cautelari del provvedimento di sequestro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.