Stampa Stampa
16

BORGIA (CZ) – UN BILANCIO DI PREVISIONE “CORAGGIOSO”


Consiglio comunale approva documento contabile. Obiettivo migliorare qualità vita cittadini. Assente minoranza

di REDAZIONE

 BORGIA (CZ) – 1 APRILE 2018 –  Un bilancio di previsione “coraggioso” quello approvato – all’unanimità dei presenti – dal Consiglio comunale di Borgia, guidato dal sindaco Elisabeth Sacco, in cui viene tracciato secondo linee guida qualificate il percorso da seguire: investire per migliorare la qualità della vita dei cittadini borgesi.

 La seduta per l’approvazione del documento unico di programmazione, del bilancio di previsione e dei relativi allegati, era convocata per le 14. Ma i consiglieri di minoranza hanno deciso di non rispondere all’appello marcando la scelta con il silenzio dei banchi vuoti.

 I lavori sono iniziati regolarmente con dieci minuti di ritardo, proprio nella speranza dell’arrivo dell’opposizione. Un’assenza ripetuta vista che la minoranza aveva preferito disertare anche la conferenza dei capigruppo (presente solo Tommaso Esposito, esponente del gruppo di minoranza “Condividere e partecipare”).

A parlare di bilancio coraggioso nell’articolata relazione proprio il sindaco Elisabeth Sacco che riporta in primo piano provvedimenti che – come anticipato nel corso di una conferenza stampa di qualche settimana fa – permetteranno di investire sul territorio 5 milioni in settori strategici come la depurazione, l’edilizia scolastica, la mobilità, i rifiuti.

Basta ricordare: l’assegnazione al Comune di un contributo di un milione e 590 mila euro per l’adeguamento sismico di entrambi i plessi della scuola elementare del centro storico; la predisposizione di interventi straordinari di diserbo e bitumazione de localizzati su tutto il territorio comunale; l’adeguamento sismico di entrambi i plessi della scuola elementare del centro storico.

E ancora, due finanziamenti finalizzati al recupero di edilizia popolare; 117.510,95 euro per l’efficientamento e la rifunzionalizzazione degli impianti di depurazione e delle stazioni di sollevamento dei reflui nella zona mare, mentre 950 mila euro sono stati trasferiti per la messa in conformità degli agglomerati alla direttiva CEE; 200 mila euro per la realizzazione di un Centro raccolta rifiuti previsto in località Brisella e l’efficientamento del sistema di raccolta differenziata attraverso interventi migliorativi rispetto al sistema di raccolta odierno.

Inoltre, il Comune è nel primo gruppo di Enti oggetto di finanziamento finalizzato ad interventi di ingegnerizzazione delle reti idriche urbane che consentiranno la rilevazione dettagliata di tutte le perdine e la conseguente eliminazione con conseguente sostituzione di interi tratti di condotta usurati, per un importo di un milione di euro.

“Abbiamo potuto investire grazie al risparmio perpetrato in questi primi 21 mesi e grazie ad un maggior incasso di somme in beni essenziali per i cittadini, siamo passati ad esempio ad 80 mila euro da 15.000 per il rifacimento delle strade, e siamo arrivati ad 80.000 da 35 mila euro per la rete fognaria e ancora ad 80.000 euro per la rete idrica – spiega ancora il sindaco – Gli investimenti per la cultura passano da diecimila a 18 mila euro, mentre per gli impianti sportivi si passa da zero a 15 mila, così come investiamo dieci mila euro per l’arredo urbano e altrettante risorse per Politiche giovanili e attività commerciale.

La parola d’ordine, quindi, è investimento per migliorare i servizi offerti ai cittadini. Dispiace che la minoranza abbia scelto la via del non confronto, non solo perché non ha presentato emendamenti nei venti giorni precedenti alla seduta del consiglio, come previsto per legge, e pur avendo avuto modo di visionare tutti gli atti.

Ma i consiglieri di minoranza hanno proprio rinunciato a prendere parte alla discussione politica nell’unico luogo legittimamente deputato al confronto tra le varie forze espressione della volontà popolare”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.