Stampa Stampa
100

BLOKKO RACING TEAM, AD AMARONI IL TERRITORIO SI RACCONTA


Non solo allenamenti finalizzati alle gare, dunque, ma il piacere di pedalare in mezzo alla natura, percorrendo luoghi ricchi di fascino, storia e cultura, antichi borghi, cime solitarie, che meritano di essere conosciuti e vissuti

di REDAZIONE 

AMARONI (CZ) – 4 APRILE 2022 –  E’ un territorio che si racconta attraverso la randonnée calabra del Blokko Reacing Team quello attraversato dai 12 bikers arrivati ad Amaroni dalla Capitale nel tardo pomeriggio di venerdì 1 aprile, accolti nella Sala Consiliare Comunale dal sindaco, Luigi (Gino) Ruggiero, con la presenza di amministratori e cittadini.

Dopo il saluto istituzionale, con consegna di una targa di ringraziamento al Comune di Amaroni da parte del vice presidente del Blokko, Giampaolo Mastroianni, e lo scambio di gadgets, spazio alla presentazione del team romano , di cui fa parte l’amaronese Pietro Olivadoti – ideatore della trasferta calabrese-,  alla descrizione degli obiettivi del  progetto sportivo, cui è seguito un  interessante confronto  sui processi di rivitalizzazione e di sviluppo locale delle aree interne, sull’evoluzione dell’offerta turistica , la transizione verso il  ciclo turismo e le opportunità  offerte dal  territorio.

E’ chiaro sin da subito quale sia il senso dell’adesione al progetto sportivo del Blokko: non solo allenamenti finalizzati alle gare, dunque, ma il piacere di pedalare in mezzo alla natura, percorrendo luoghi ricchi di fascino, storia e cultura, antichi borghi, cime solitarie, che meritano di essere conosciuti e vissuti.

La pedalata prende il via da Amaroni alle 08:30 del 2 aprile: una “passeggiata” in bici di ben 165 km, con un dislivello di 2.300 metri., nelle Preserre Catanzaresi e lungo la costa Jonica sino alla provincia di Reggio, sfidando il vento, la pioggia e persino la grandine nel tratto interno tra Stalettì, Montauro e Gasperina.

Il tempo sembra concedere una tregua, ma non si placa il vento,e la tappa prosegue da Soverato verso Monasterace Marinalungo laSS 106 Jonica; dall’incrocio si prosegue in direzione Stilo per agganciare la SP 139 che conduce a Guardavalle, per poi continuare verso Santa Caterina, Badolato e rientrare sulla StataleJonica.

Una breve tappa a Soverato per un gustoso gelato e si pedala ancora alla volta dell’entroterra, seguendola panoramica che conduce a Chiaravalle Centrale; da qui in discesa verso San Vito sullo Jonio, Olivadi, Centrache, dove si sosta giusto il tempo di riempire le borracce alla Fontana Madonna delle Grazie, e Palermiti. Un altro tratto pianeggiante e poi l’ultima salita con arrivo ad Amaroni alle 16:45 circa.

Foto di gruppo alla stazione di ricarica per bici elettriche nel centro storico di Amaroni e poi l’altra tappa, l’altra esperienza sensoriale, godereccia e meno faticosa: la degustazione dei piatti tipici della tradizione calabrese.

La randonnée calabrese è stata un’esperienza indimenticabile, nella quale predomina la cultura dell’accoglienza del popolo Calabrese.

Blokko non è solo un Reacing team: coniuga passione per la bici, amicizia, divertimento, l’opportunità di conoscere tradizioni, luoghi, volti che suscitano emozioni e rimangono impressi nella memoria.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.