Stampa Stampa
14

BIMBO DISPERSO, TERRENO VERRÀ PASSATO AI RAGGI X


Ricerche nel sottosuolo tramite georadar

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 9 OTTOBRE 2018 –  Come riporta l’Ansa, da oggi pomeriggio nelle ricerche del bambino di due anni disperso da venerdì scorso a causa del nubifragio in cui sono morti la madre trentenne ed un fratellino di sette anni, sono impegnate anche squadre di geofisici specializzati del Cnr.

“Siamo convinti – ha detto il responsabile della Protezione civile calabrese, Carlo Tansi, parlando con i giornalisti a margine della conferenza stampa del presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati – che il bimbo sia finito sotto la spessa coltre di detriti accumulatasi a causa del nubifragio.

Faremo quindi ricerche nel sottosuolo tramite il georadar, effettuando dei veri e propri raggi x del terreno. Laddove troviamo delle anomalie si va a scavare”.

“Si tratta, chiaramente – ha aggiunto Tansi – di ricerche molto complesse, ma non lasciamo nulla di intentato”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.