Stampa Stampa
15

BIBLIOTECHE CALABRESI, I 5 STELLE LANCIANO L’ALLARME


Riceviamo e pubblichiamo:

 PRESERRE (CZ) –  17 MARZO 2022 – In Calabria la cultura è in piena emergenza e le biblioteche calabresi sono in crisi nera: La Calabria non abbandoni le biblioteche, non si volti dall’altra parte bensì cerchi una soluzione per aiutare i sistemi bibliotecari calabresi.
È crisi nera per le biblioteche e i sistemi bibliotecari calabresi.

Da un lato pesa la mancanza di personale che non viene colmata né dai Comuni né dalle Regioni alle quali spetterebbe la responsabilità del personale dei sistemi. Dall’altro mancano i fondi, quelli per l’acquisto di libri, di arredi e attrezzature, nonché per l’attivazione di servizi e tutto questo è capitato nel cuore della pandemia, quando ci sarebbe stato bisogno di creare opzioni alternative alla fruizione in presenza, attivando nuovi canali e progetti.

Lo sa bene Giacinto Gaetano, direttore del Sistema Bibliotecario Lametino, che in questi giorni ha sviscerato con altri esponenti del mondo culturale le numerose tematiche che ruotano attorno ad un meccanismo che da tempo arranca e necessita di essere oliato.

A partire dai fondi: gli ultimi ricevuti sono del 2018. Nel 2019 il nuovo bando, poi revocato, senza che fosse stata resa nota la graduatoria e «con delle motivazioni – sottolinea Gaetano – che secondo noi sono inesistenti, risibili. Questo ha portato un danno e ha mortificato le legittime aspettative anche dei Comuni e delle scuole.

Il fatto di avere revocato il bando senza nessuna conseguenza ha penalizzato chi aspettava questi soldi per poter migliorare l’educazione libraria e per poter erogare servizi aggiuntivi».

I Comuni hanno dovuto far fronte con proprie risorse e con sacrifici del personale anche alle nuove situazioni generale dalla pandemia. Nessun bando da allora, dal lontano 2018, e se non fosse stato per i fondi del ministro Franceschini non si sarebbe riusciti ad acquistare nemmeno un libro.

Manca poi il personale che dipende dai Comuni per le Biblioteche e dalla Regione nel caso dei Sistemi Bibliotecari. Da un lato quota cento ha mandato in pensione tantissimi dipendenti, dall’altra le difficoltà finanziarie non mettono le amministrazioni nelle condizioni di bandire concorsi.

La legge regionale numero 17 del 1985 norma che ai Sistemi il personale debba fornirlo la Cittadella regionale, ma anche in questo caso il vuoto di organico è importante e ormai tale da «mettere in discussione l’erogazione minima dei servizi bibliotecari».

Ora si apre una nuova opportunità, legata al Pnrr che pensa anche alle Biblioteche e l’auspicio è che la Regione Calabria lo tenga bene a mente. Ma tanti sono i punti sui quali le Biblioteche e i Sistemi Bibliotecari sollecitano la Regione.

In un simile quadro di difficoltà appare incomprensibile quanto avvenuto con l’Avviso Pubblico “Interventi a sostegno di biblioteche e archivi storici della Calabria Annualità 2019” finanziato con fondi P.A.C. 2014/2020 .

Tale avviso stanziava un milione e 700mila euro destinati alle biblioteche comunali, scolastiche e agli archivi storici comunali. Dopo un anno di annunci di imminente pubblicazione della graduatoria, con DGR n. 359 del 11 Agosto 2021 (questa volta senza annunci – tanto che la notizia è divenuta di pubblico dominio dopo qualche mese), il bando è stato revocato, con motivazioni risibili che hanno mortificato le legittime aspettative dei partecipanti.

La Delibera ha disposto la pubblicazione di un nuovo avviso, del quale ad oggi – febbraio 2022 a distanza di sei mesi –siamo ancora in attesa.

Viene chiesto intanto che venga emanato nuovamente il bando del 2019 perché la delibera che lo ha revocato aveva poi stabilito che si facesse un successivo avviso, con le stesse risorse che erano previste per due milioni di euro complessivi.

Inoltre, che vengano messe a sistema le risorse non utilizzate per l’anno 2020, 2021, 2022 e venga, d’intesa con i Comuni e con i Sistemi bibliotecari, elaborato un piano straordinario di intervento per l’adeguamento complessivo.

Il potenziamento del Polo Regionale Sbr con l’acquisizione di ulteriori licenze d’uso da dare alle biblioteche che da tempo l’hanno richiesta; l’accesso al Polo regionale è propedeutico all’attribuzione del Codice Isil requisito indispensabile per accedere ai benefici ministeriali. invitiamo a cogliere l’occasione delle risorse del Pnrr per costruire una rete di biblioteche adeguata alle esigenze attuali.

Bisogna garantire gli essenziali servizi culturali e di pubblica lettura alle rispettive popolazioni.

E’ un dovere della regione.

Tale situazione di grande difficoltà la vediamo tristemente rappresentata in tutte le analisi e ricerche di settore che vedono la Calabria sempre all’ultimo posto negli indici di lettura, nell’uso dei servizi bibliotecari, nei consumi culturali e quindi nella crescita socio culturale complessiva, ed è aggravata in questo periodo a causa dell’emergenza Covid-19.

Basti ricordare che al Sud la quota di lettori scende al 27,9% rispetto al 48% del Nord; considerando l’accesso ai libri in formato digitale, il tradizionale “digital divide” territoriale che differenzia il Nord e il Sud Italia sembra aumentare; in Calabria più di 2 bambini e adolescenti su 3 non hanno letto libri nell’ultimo anno.

Una biblioteca fornita, ampia e spaziosa è una risorsa inestimabile. Un presidio sociale e educativo la cui funzione cambia al crescere dell’età, accompagnando tutte le fasi dello sviluppo.

Con la presente ci sentiamo di lanciare un forte allarme se non si vuole definitivamente affossare l’intero settore.

Al fine di offrire perlomeno un sostegno nell’emergenza e garantire i servizi essenziali abbiamo richieste puntuali e mirate che vorrebbero essere accompagnate da un incontro che permetta un confronto e un ragionamento sul futuro.

Adesso servono risposte a cui devono seguire immediate azioni. Il mondo della cultura spesso è dimenticato e ora è arrivato il momento di rimediare agli errori passati e di schierarci al fianco di essa.

Giuseppe Di salvo e Giuseppe Nunziato Belcastro – Federazione dei gruppi M5S

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.