Stampa Stampa
9

BIATHLON, POSTE ITALIANE OMAGGIA I MONDIALI 2020


Emesso francobollo celebrativo appartenente a serie tematica “Lo Sport”

di REDAZIONE 

 PRESERRE (CZ) –  13 FEBBRAIO 2020 –  Poste Italiane comunica che ieri, 12 febbraio 2020, è stato emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport” dedicato al Campionato del mondo Biathlon 2020, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10 euro.

 Tiratura: cinquecentomila esemplari.

 Foglio da quarantacinque esemplari

Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

Bozzetto a cura  del Comitato Coppa del Mondo Biathlon e ottimizzato dal Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A..

La vignetta, raffigura tre atleti di Biathlon impegnati con gli sci al tiro a segno con la carabina.

Completano il francobollo le leggende “CAMPIONATI MONDIALI DI BIATHLON.”,  “ANTERSELVA” e “2020”, la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo sportello filatelico dell’ufficio Postale di Anterselva – Antholz (BZ).

Il francobollo ed i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi, possono essere acquistati presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Per l’occasione è stato realizzato anche un folder in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata e una busta primo giorno di emissione, al costo di 15 euro.

Come riferisce Lorenz Leitgeb, Presidente Comitato Organizzatore Biathlon Anterselva, il biathlon è sicuramente la disciplina sportiva più spettacolare del panorama invernale, grazie a gare brevi, ma incerte fino alla fine, con continui colpi di scena. Ingredienti ideali sia per gli appassionati che per i media. Ora questa disciplina, tipica dei paesi nordici, sta conquistando anche l´Italia, partendo da Anterselva, località della Val Pusteria al confine con l´Austria. Qui nel febbraio del 2020 tornano per la sesta volta i Campionati del mondo di biathlon, dopo le edizioni del 1975, 1976, 1983, 1995 e 2007.

Ad Anterselva il biathlon vanta 50 anni di storia e tradizione. All’inizio degli anni ’70 Paul Zingerle, per caso venne a sapere che la nazionale italiana di biathlon si sarebbe allenata nei pressi di Vipiteno. Fu proprio lì che incontrò l´allenatore degli azzurri, convincendolo a visitare la Valle di Anterselva. E fu amore a prima vista. Così già nel 1971 venne disputata ad Anterselva, sotto la supervisione di Zingerle, la prima gara di biathlon.

Quattro anni più tardi l´uomo d´affari Zingerle portò ad Anterselva i primi Campionati del Mondo e nel 1977, grazie al suo pragmatismo, diede vita con Kurt Hinze alla prima coppa del mondo. I due amici comprarono una coppa di 25 kg per il vincitore dell’inedita edizione della “Settimana Internazionale di Biathlon”. L´anno dopo la coppa del mondo era un evento ufficiale.

Dopo l’introduzione dei fucili a calibro ridotto, il biathlon divenne sempre più popolare e amato. Nel 1983, quando Anterselva ha organizzato per la terza volta i Mondiali, venne costruito anche un nuovo impianto. L´anno dopo Paul Zingerle diede le dimissioni come Presidente del Comitato Organizzatore ed al suo posto arrivò Franz Rieder. Zingerle purtroppo è morto nel 1992, per un arresto cardiaco, durante una sua visita a Mosca.

Rieder rimase Presidente fino al 1997, regalando anche lui nel 1995 ad Anterselva un Campionato del mondo. Poi toccò a Gottlieb Taschler presiedere il Comitato. Nel 2007 Taschler, diventato nel frattempo anche Vice-Presidente della Federazione mondiale di biathlon IBU, diresse i quinti Campionati del Mondo di biathlon. Nel 2016 Lorenz Leitgeb prese il suo posto e oggi gestisce il Comitato di biathlon.

In tutti questi anni si è sempre anche investito nell´impianto. Oggi la Südtirol Arena Alto Adige è una perla a livello mondiale, una struttura all’avanguardia. La sala stampa ad esempio, inaugurata nel 2019, non ha eguali nel circo bianco.

Anterselva ha organizzato inoltre ben 41 edizioni di gare di Coppa del mondo. I Campionati del Mondo torneranno nel 2020 per la sesta volta in Alto Adige, con oltre 150.000 spettatori presenti sugli spalti e 300 atleti di 50 diverse nazioni al via delle gare. Numeri pazzeschi, uno spettacolo dentro e fuori dallo stadio, capace di appassionare 150 milioni di spettatori in TV. Un grandissimo evento internazionale, che da alcuni anni riesce anche a coinvolgere i tifosi italiani.

Grazie anche ai successi ottenuti dagli atleti azzurri, come le medaglie conquistate ai Giochi Olimpici di Sochi e Pyeongchang. Giochi Olimpici Invernali, che si terranno nel 2026 proprio ad Anterselva. A coronamento di un sogno diventato realtà.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.