Stampa Stampa
139

BELCASTRO (CZ) – Scoperta cava abusiva, sequestrata l’area


cava belcastro due

Sbancamento realizzato in un terreno rimboschito con fondi pubblici a totale carico dello Stato

di REDAZIONE

BELCASTRO (CZ) – 4 MAGGIO 2005 – Nel corso dei servizi finalizzati anche all’attuazione del programma straordinario denominato “Focus ndrangheta”, il personale del Comando Stazione Forestale di Sersale ha proceduto al sequestro di un’area utilizzata per la coltivazione e l’esercizio di una cava che, da accertamenti effettuati, risultava essere totalmente abusiva.

In particolare, il personale del Corpo forestale ha individuato all’interno di un’area di proprietà privata nel comune di Belcastro in loc. Fieri, la presenza della cava e, dalle prime indagini, utilizzando anche il programma Sim (Sistema Informativo della Montagna), si è risaliti al proprietario del terreno che risulta essere estraneo ai lavori effettuati.

Dagli accertamenti è emerso anche che l’area oggetto di sbancamento, ad utilizzo abusivo di cava per il prelievo di materiale inerte ad uso industriale, è stata realizzato in un terreno rimboschito con fondi pubblici a totale carico dello Stato nell’anno 1967 da parte dei Consorzi di Bonifica Raggruppati della Provincia di Catanzaro e Crotone – Alli- Castella” ed inoltre è vincolato dalla Legge in quanto è stato investito negli anni da diversi incendi boschivi.

L’area di cava su disposizione dell’attualità giudiziaria è stata posto sotto sequestro, all’attualità a carico di ignoti: sono in corso indagini per l’identificazione del reo e/o rei.-

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.