Stampa Stampa
11

BATTE CON LA TESTA DURANTE LITE, MORTO ROMENO


Parapiglia con un suo connazionale. Fermato un uomo accusato di omicidio preterintenzionale

di REDAZIONE 

CORIGLIANO ROSSANO (CS) –  12  LUGLIO 2019  – Un uomo, V.C., 43 anni, romeno, è morto battendo la testa a terra in seguito ad una lite, scoppiata per futili motivi, con altri suoi connazionali.

La lite tra romeni è avvenuta nella tarda serata di mercoledì in una casa rurale in contrada Boscarello nella frazione di Schiavonea a Corigliano Rossano. Tra la vittima ed un suo connazionale è nata una colluttazione, in seguito alla quale il 43enne è caduto battendo la testa.

Il colpo è stato fatale e l’uomo è morto. Sul posto oltre all’ambulanza del 118 si sono recati i carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro che hanno avviato le indagini per omicidio preterintenzionale.

I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio preterintenzionale un uomo di 43 anni, ritenuto il responsabile della morte del quarantatreenne avvenuta durante una colluttazione.

Il fermato, che ha 33 anni, è un bracciante agricolo, romeno, senza fissa dimora.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.