Stampa Stampa
9

BOTRICELLO (CZ) – Segrega moglie incinta,arresto immigrato


auto cc

Donna aveva detto no a marito che voleva farla abortire

di Redazione

BOTRICELLO (CZ) – 8 NOVEMBRE 2014 –  L’ennesima storia di violenza tra le mura domestiche. L’ennesimo caso di “uomo – padrone” che si scaglia contro la propria compegna.

Protagonista, in negativo, un immigrato senegalese, D.T., 43 anni, arrestato dai carabinieri a Botricello con l’accusa di avere segregato in casa la moglie incinta e di averla picchiata più volte.

L’uomo avrebbe anche impedito alla moglie di telefonare e di avere contratti con l’esterno. Il comportamento dell’immigrato è stato motivato dal rifiuto della donna a soddisfare la richiesta del marito di abortire.

A D.T. sono state anche sequestrate 99 borse col marchio contraffatto.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.