Stampa Stampa
20

BADOLATO (CZ) – RIAPRE RESIDENZA TEATRALE “MIGRAMENTI”


Dal prossimo 27 dicembre fino tutto marzo 2016

di REDAZIONE

BADOLATO (CZ) – 23 DICEMBRE 2015 –  Ritorna la Residenza Teatrale MigraMenti: a partire da domenica 27 dicembre fino alla fine di marzo 2016 al  riaprirà i battenti il progettoche per tre anni l’Associazione Teatro del Carro, diretta da Luca Maria Michienzi e Anna Maria De Luca, ha condotto con determinazione, professionalità, passione e impegno.

Un’esperienza che ha trasformato uno spazio poco valorizzato in un presidio culturale che è stato un punto di riferimento per un territorio privo da anni di occasioni professionali di produzione e ospitalità artistica. L’impegno e i risultati del lavoro del Teatro del Carro hanno ottenuto un ulteriore sostegno da parte della Regione Calabria e il progetto proposto dalla Compagnia è stato inserito dal Ministero per i Beni e per le Attività culturali fra quelli riconosciuti a livello nazionale. Il Comune di Badolato ha aderito patrocinando il progetto e mettendo a disposizione il teatro. 

Il programma della prossima sezione del progetto prevede la permanenza in residenza di una compagnia ospite e una rassegna di tre spettacoli proposti da giovani artisti o compagnie che hanno ottenuto premi e segnalazioni nei più importanti e riconosciuti festival di teatro a livello nazionale. Per la permanenza in residenza il Teatro del Carro ha scelto di ospitare la compagnia “Officine Jonike delle Arti”, giovane ed emergente formazione di teatro calabrese diretta da Americo Melchionda e Maria Milasi.

Il progetto di ricerca drammaturgica che la compagnia intende realizzare ha per titolo “South”, ispirato a “Ricorda con Rabbia” di John Osborne. Il lavoro di sperimentazione e ricerca della Compagnia sarà sviluppato in quaranta giorni di permanenza da dicembre fino alla seconda metà di marzo e darà vita ad un esito scenico in forma di mise en espace.

La rassegna di spettacoli inizierà domenica prossima (27 dicembre – ore 18) con l’originale spettacolo di Giancarlo Bloise,Cucinar Ramingo (Premio nazionale TuttoteatroDante Cappelletti 2012) per proseguire il 13 febbraio con lo spettacolo Antropolaroiddi e con Tindaro Granata (fra i suoi riconoscimenti il Premio “ANCT” della Critica Teatrale 2011 in qualità di “Artista Emergente”, il Premio Mariangela Melato come “Attore Emergente” 2013, il Premio F.Enriquez per la Drammaturgia 2014) e concludersi il 6 marzo con uno spettacolo di Oscar de Summa (Vincitore del Premio Festival Cassino Off 2015, Finalista al premio Ubu per la “Migliore novità italiana o ricerca drammaturgica” 2015) dal titolo Stasera sono in vena.

Cucinar Ramingodi Giancarlo Bloise, che andrà in scena domenica prossima alle ore 18, è un originale e prezioso spettacolo che coinvolgerà il pubblico stuzzicando tutti i suoi sensi.Il giusto equilibrio tra il ritmo della narrazione e l’amore per le arti della cucina, la precisione della preparazione gastronomica unita all’esotismo della favola, fanno di Cucinar Ramingo un piatto gustoso da servire a spettatori di ogni tipo.

Giancarlo Bloise si distingue per la cura con cui sa amministrare gli ingredienti della propria creazione e per l’abilità con cui ha costruito, artigianalmente, una macchina visiva, ma capace anche di odori e di sapori. Un’occasione ghiotta per il pubblico che, al termine dello spettacolo, potrà assaggiare quanto preparato da Bloise e condividere con l’artista e i rappresentanti del Teatro del Carro la gioia per la riapertura del Teatro.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.