Stampa Stampa
11

ARTE E DINTORNI, INAUGURATA A TAVERNA LA SEDE DELL’ARCHIVIO PRETIANO


Ospitata all’interno del settecentesco Palazzo Gironda Veraldi

di REDAZIONE

TAVERNA (CZ) –  12 AGOSTO 2022  – E’ stata inaugurata a Taverna, negli spazi ubicati nel piano nobile dell’edificio settecentesco di Palazzo Gironda Veraldi, la sede operativa dell’Archivio Pretiano Internazionale.

Alla cerimonia di apertura ufficiale della struttura, punto di riferimento per studiosi e cultori della produzione artistica di Gregorio e Mattia Preti, allestita nell’ambito del progetto” Taverna borgo delle arti e delle conoscenze” finanziato dalla Regione Calabria, erano presenti il sindaco Sebastiano Tarantino, il vicesindaco Vladimir Vavalà, l’assessore alla Cultura Clementina Amelio, i componenti della Giunta e del Consiglio comunale, gli organi istituzionali del Museo Civico di Taverna, il parroco don Simone Marchese e alcuni rappresentanti della famiglia Gironda Veraldi.

 In collegamento in remoto dagli Usa è intervenuto il presidente dell’Archivio John T Spike, critico e storico dell’arte, studioso ed esperto dell’opera pretiana che ha spiegato l’importanza del progetto culturale volto alla rinascita del luogo e alla valorizzazione dell’opera dei due artisti nel mondo, esprimendo altresì la sua volontà di donare all’archivio tavernese oltre settemila volumi di arte e storia.

A seguire sono intervenuti il direttore del Museo Civico e dell’Archivio Giuseppe Valentino che ha affrontato i temi della ricontestualizzazione storica della sede, spiegando gli aspetti scientifici del laboratorio multimediale, resi possibili grazie all’operatività del personale impiegato nell’ambito del servizio civile universale.

Il presidente del Cda del Museo Francesco De Marco, dal canto suo, ha auspicato proficue programmazioni e collaborazioni mediante la produttività del nuovo istituto culturale mentre Domenico Gironda Veraldi, da steineriano, ha dissertato sugli aspetti spirituali dell’arte e della cultura; infine la restauratrice Caterina Bagnato si è soffermata sulla necessità di recuperare l’istanza estetica e le opere d’arte esistenti nello storico palazzo, oltre che di rendere l’Archivio Pretiano internazionale, vera occasione di confronto scientifico e dignitoso lavoro per le professionalità esistenti nella città di Taverna, patria di Mattia Preti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.