Stampa Stampa
43

ARGUSTO (CZ) – Rifiuti, la Regione accoglie la rateizzazione del debito


Argusto, uno scorcio

Argusto, uno scorcio

La giunta comunale ha ha approvato la rateizzazione del debito di 10 mila 438,52 euro dovuto al Dipartimento Politiche dell’Ambiente della Regione Calabria per il pagamento della tariffa conferimento rifiuti in discarica/impianto relativamente all’anno 2013. C’è il sì delle autorità regionali 

di Franco Polito

ARGUSTO (CZ) – 5 SETTEMBRE 2014 –  E’ una vicenda complessa la questione rifiuti in Calabria. Lo è per tanti aspetti. Non ultimi quelli economici, legati al pagamento di quanto dovuto alla Regione. L’obbligo va assolto, non ci piove. Anche se questi, per i Comuni, sono tempi in cui l’occhio rivolto alle spese e alla necessità di far quadrare i conti è particolarmente vigile, i creditori vanno soddisfatti. 

Facendo propria la logica di  “un colpo alla botte e uno al cerchio”, la giunta comunale ha approvato la rateizzazione del debito di 10 mila 438,52 euro dovuto al Dipartimento Politiche dell’Ambiente della Regione Calabria per il pagamento della tariffa di conferimento dei rifiuti in discarica o in impianto relativamente all’anno 2013.

L’estinzione del debito ha già preso forma. Il sindaco Valter Matozzo e gli altri componenti la Giunta, nel dare atto che la somma necessaria risulta regolarmente impegnata in un Capitolo del bilancio 2013, hanno dato mandato al responsabile del Servizio Finanziario per l’emissione alle scadenze concordate dei titoli di spesa sulla contabilità speciale  intestata alla Regione Calabria presso la Tesoreria Provinciale della Banca d’Italia.

Alla rateizzazione si è arrivati in seguito alla nota con cui la Regione Calabria ha sollecitato il versamento delle spettanze attese dal  Comune delle Preserre Catanzaresi per il conferimento della spazzatura nello scorso anno. 

Oltre ad avanzare la  proposta di rateo, la Giunta ha anche chiesto al Dipartimento regionale per l’Ambiente la rettifica dell’importo da pagare per errata quantificazione dei rifiuti conferiti nel 4° bimestre 2013.

La Regione ha detto “sì” ad entrambe le cose: saldo del pregresso sui rifiuti in 18 rate mensili e rettifica dell’importo del credito, erroneamente quantificato in 10 mila 857, 33 euro. 

Pienamente convinti della “soluzione” si sono detti sindaco e assessori «atteso che la rateizzazione consente una spalmatura dei pagamenti quantomai necessaria nel corrente periodo amministrativo caratterizzato da deficienze di cassa».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.