Stampa Stampa
51

ANCHE SENZA “GIRELLO” IL CUORE DI SQUILLACE BATTE FORTE PER SANT’AGAZIO


Repertorio

Domani la festa della Traslazione delle Ossa del patrono della città. Annullata la tradizionale processione in piazza con le reliquie del santo

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) – 15 GENNAIO 2021 – Cresce l’attesa a Squillace: domani si celebra la festa della Traslazione delle reliquie di Sant’Agazio, patrono della città e compatrono dell’arcidiocesi metropolita di Catanzaro – Squillace.

Fulcro della ricorrenza,  la messa solenne vespertina in Basilica.

Come da tradizione risalente nel tempo, dopo la liturgia eucaristica i fedeli avrebbero dovuto assistere (e partecipare) al tradizionale “girello”, la processione in piazza Vescovado con le reliquie del santo che ricorda quando le spoglie del martire, dopo essere state trovate sulla spiaggia di Squillace dove approdarono miracolosamente in un’urna, vennero portate nelle mura della città.

Ma l’emergenza sanitaria è più forte di tutto e di tutti (o quasi) e l’appuntamento con la suggestiva usanza locale quest’anno non ci sarà

Il popolo squillacese in onore di Sant’Agazio celebra un’altra festa, quella patronale del 7 maggio. Quel giorno viene solennizzato il martirio di Sant’Agazio, centurione della Cappadocia in forza all’esercito romano.

Agazio, dopo aspre torture e patimenti, fu decapitato a Bisanzio sotto Diocleziano e Massimiano perché accusato dal tribuno Firmo e dal proconsole Bibiano di essere cristiano. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.