Stampa Stampa
18

AMICI A QUATTRO ZAMPE, A GIRIFALCO “STRETTA” SU PROPRIETARI E DETENTORI DI CANI


Girifalco, il municipio

Ordinanza del sindaco contenente una serie di prescrizioni e comportamenti da adottare

di Franco POLITO

GIRIFALCO(CZ)  – 12 SETTEMBRE 2021 –   Proprietari e i detentori di cani, a Girifalco scatta l’ordinanza del sindaco Pietrantonio Cristofaro contenente una serie di prescrizioni e comportamenti da adottare.

 Previsti, ad esempio, l’obbligo di iscrivere i cani all’anagrafe canina e di munirli di apposito dispositivo di identificazione (micro chip); di utilizzare sempre il guinzaglio ad una misura non superiore a 1,50 metri, durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico; di portare con sé la museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti, per cani di grande taglia; di affidare il proprio cane a persone in grado di gestirlo correttamente.

Non solo: allo scopo di mantenere il decoro e l’igiene pubblica, nonché la sicurezza dei cittadini, ai proprietari, i possessori, accompagnatori o custodi di cani, con particolare riferimento alle aree del centro abitato, ai luoghi aperti al pubblico ed alle aree verdi pubbliche devono attenersi ad alcuni oneri.

Dovranno, infatti, provvedere all’immediata rimozione delle deiezioni degli animali da loro gestiti, alla pulizia del suolo imbrattato ed al corretto smaltimento delle deiezioni stesse, con unica eccezione per il caso dei cani-guida per non vedenti.

I proprietari dei cani o loro momentanei custodi o conduttori che circolano con i propri animali su area pubblica, hanno l’obbligo, inoltre, di essere sempre forniti di strumenti idonei a raccogliere eventuali deiezioni prodotte dai loro animali.

Gli idonei strumenti dovranno essere mostrati a richiesta degli organi addetti alla vigilanza.

Previsto anche l’obbligo di adottare ogni misura utile per impedire agli animali di defecare, nei giardini pubblici, in altri spazi aperti al pubblico.

Non mancano i divieti ai fini della tutela della salute pubblica, della salvaguardia e dell’incolumita’ delle persone, degli animali e dell’ambiente

I proprietari e detentori di cani, non potranno di accedere con i propri animali nelle strutture sportive quali il campo sportivo “S. Riccio” ed i ai campetti di via Como e negli spazi verdi comunali ove specificatamente impedito; utilizzare in modo improprio, preparare, miscelare e abbandonare esche e bocconi avvelenati o contenenti sostanze nocive che possono causare intossicazioni o lesioni o la morte del soggetto che li ingerisce.

Sono vietati, infine, la detenzione, l’utilizzo e l’abbandono di qualsiasi alimento preparato in maniera tale da poter causare intossicazioni o lesioni o la morte del soggetto che lo ingerisce.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.