Stampa Stampa
44

AMARONI, UNA MESSA PER SAN LUCA


Rinnovata la tradizione cara alla famiglia Devito – Sestito

di REDAZIONE

AMARONI (CZ) – 11 DICEMBRE 2018 –   Si è rinnovata ieri ad Amaroni, la ricorrenza dela morte di San Luca di Melicuccà.

Il 10 dicembre, infatti, è una data importante per la cittadina ionica.

Nel calendario liturgico, da qualche anno è stato inserito il nome di San Luca di Melicuccà, il santo che visse e morì proprio ad Amaroni nel 1114. Fu primo vescovo di Crotone e Santa Severina.

Per ricordare questa importante figura della Chiesa, la famiglia Devito-Sestito organizza ogni anno la celebrazione di una santa messa. È stata celebrata alle ore 17 nella chiesa matrice.

 Il 10 dicembre 2010 venne benedetta l’icona di San Luca di Melicuccà, realizzata dalla famiglia Devito-Sestito in contrada “San Luca”: qui esistono tracce del monastero di “S. Nicola di Viotorito” edificato proprio dal santo.

Di recente è stata realizzata la statua di San Luca di Melicuccà, che è stata benedetta dal parroco don Antonio Scicchitano.

Sono interessanti gli studi svolti dallo storico vallefioritese Mario Truglia, il quale ha dimostrato che i ritrovamenti archeologici di località “San Luca” non sono altro che tracce del monastero e dell’annessa chiesa edificati da San Luca di Melicuccà.

«Con la celebrazione della messa in onore di San Luca – afferma Rocco Devito, promotore dell’iniziativa – abbiamo inteso rinverdire la storia religiosa della nostra regione così ricca di cenobi e di santi monaci, perché la storia di una comunità è fondamentale nello sviluppo del suo futuro». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.