Stampa Stampa
83

AMARONI, UN PERFETTO SERVITORE DELLO STATO


Nel decennale della morte, messa solenne in ricordo del maresciallo Mario Quero

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  15 OTTOBRE 2018 – Un autentico servitore della patria mai dimenticato.

A dieci anni dalla morte, Amaroni ha ricordato il luogotenente Mario Quero e  la moglie Mariangela Lentini, morti in un tragico incidente sulla Statale 106 in territorio di Crotone.

Lo ha fatto con una messa solenne celebrata sabato scorso nella parrocchia di Santa Barbara Vergine e Martire. Il rito presieduto dal parroco don Antonio Scicchitano, è stato un gesto spontaneo e sincero per rendere omaggio a un uomo ugualmente autentico e sincero.

Originario di Mottola, nel Tarantino, Mario Quero era stato per anni alla guida della stazione dei carabinieri di Girifalco. Operando nel territorio di Amaroni, come in tutti i luoghi in cui fu chiamato a svolgere servizio, manifestò esemplare dedizione e umano senso di vicinanza alle popolazioni.

Tra i banchi della chiesa c’erano il sindaco amaronese Gino Ruggiero con l’amministrazione cominale, il primo cittadino di Girifalco Pietrantonio Cristofaro, il consigliere regionale Arturo Bova, il capitano della Compagnia dei Carabinieeri di Girifalco Felice Bucalo, l’assistente spirituale Rocco Antonio Devito, rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e tanti fedeli.

Nel corso della cerimonia è stato sottolineato l’alto senso del dovere e delle istituzioni che ha caratterizzato l’azione di Quero.

Il maresciallo, inoltre, è stato ricordato come militare stimato da tutti che ha servito la gente con senso di totale appartenenza e compenetrazione con i suoi bisogni. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.