Stampa Stampa
51

AMARONI, “STO PER CADERE. AIUTATEMI”


Dal sindaco Gino Ruggiero l’idea di un comitato per salvare l’icona della “Madonna de’ setta duluri”

Articolo e foto di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 14 settembre 2018)

AMARONI (CZ) –  15 SETTEMBRE 2018 –  Un comitato promotore “Pro restauro icona Madonna de’ setta doluri”.

E’ ciò che propone il sindaco di Amaroni Gino Ruggiero per “salvare” l’antica icona religiosa situata sulla strada provinciale 162/2, all’ingresso del paese. Essa raffigura Maria che abbraccia Cristo con le cinque piaghe e la sua struttura muraria necessita di un intervento di restauro.

Nei mesi scorsi, alcuni fedeli del luogo hanno richiesto un impegno concreto per procedere al restauro delle varie icone presenti sul territorio amaronese, ritenute importanti testimonianze della pietà popolare.

Un’attenzione particolare è stata chiesta appunto per l’icona storica della “Madonna dei sette dolori”, dove qualcuno ha poggiato anche un cartello con la scritta “Sto per cadere. Vi prego, aiutatemi”.

Si rischia la perdita di un bene storico attestante la devozione popolare verso la Madonna Addolorata, la cui festa si celebra tra qualche giorno. Il sindaco Ruggiero ha risposto subito all’appello, unitamente al parroco don Antonio Scicchitano, interessando innanzitutto le imprese edili e i tecnici operanti ad Amaroni.

«Abbiamo voluto toccare con mano la situazione dell’icona – riferisce il sindaco – ed abbiamo constatato tutti insieme che purtroppo la struttura versa in cattivo stato, dovuto allo smottamento del terreno sottostante». E’ stato poi interessato il presidente della Provincia Enzo Bruno, visto che l’icona è a ridosso della strada provinciale, il quale insieme ai tecnici dell’ente si è recato sul posto, facendo presente che l’intervento di consolidamento del burrone sottostante ha un costo eccessivo non giustificabile, in quanto non legato alla tenuta della strada stessa.

Durante un sopralluogo con i tecnici e le imprese locali, sono emerse varie ipotesi d’intervento: si è parlato di imbracatura e spostamento dell’icona, di una costruzione ex novo, di interventi di consolidamento ben vagliate e tenuti nella dovuta considerazione.

Per il sindaco, quindi, sarebbe il caso di fissare a breve un incontro con lo scopo di creare un comitato “Pro restauro icona Madonna de’ setta doluri”.

«Tale comitato – specifica Ruggiero – dovrà coinvolgere, oltre all’amministrazione comunale che non farà mancare il suo impegno economico e non solo, la parrocchia, il comitato festa di Santa Barbara e tutte quelle persone che hanno dimostrato un interessamento particolare per trovare la giusta soluzione al problema.

Facciamo in fretta prima di un eventuale crollo della struttura». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.