Stampa Stampa
70

AMARONI – SAN GIUSEPPE, SI RINNOVA LA TRADIZIONE DEI “PANUZZEDHA”


Grandi e piccini hanno preparato i piccoli panini che il giorno della festa vengono ritirati di casa in casa dai bambini in processione

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) –  19 MARZO 2017 –  Nella “Cittadina del Miele” la festa di San Giuseppe significa fede e tradizione.

Fede e tradizione che vanno di pari passo e che, ogni anno, si ricaricano di nuova linfa. La Pro Loco di Amaroni, con il preziosissimo aiuto di alcune mamme e con la gioiosa partecipazione dei loro bambini, ha voluto rinnovare l’antica usanza dei “Panuzzedha di San Giuseppe”, le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

Quest’anno, tutti insieme, intorno alla “majidha” e al “cocipana”, grandi e piccini si sono impegnati ad impastare ed infornare i “panuzzedha”, piccoli panini dalla tradizionale forma che il giorno di San Giuseppe, secondo l’usanza Amaronese, vengono consegnati ai bambini che già dalle prime ore del mattino ravvivano le vie del paese, recandosi di casa in casa a ritirare il prezioso dono.

Il Presidente e il Consiglio Direttivo hanno scelto questa semplice “ricetta”, proprio come lo è quella del pane, per sensibilizzare tutti noi genitori su quanto sia importante per i nostri piccoli conoscere ed apprendere le nostre antiche tradizioni, con il condividere ciò che si è fatto anche attraverso il gioco, trascorrendo tutti insieme un momento gioioso come quello che si prova vedendo sfornare i profumatissimi panini preparati con le proprie manine.

Il Presidente Franco Cardamone nel ringraziare di vero cuore tutte le mamme che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa e si sono volontariamente impegnate nell’aiutarci, invita tutti i bimbi a passare il giorno di S. Giuseppe dalla sede della Pro Loco per ritirare “a Panuzzedha”.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.