Stampa Stampa
245

AMARONI “DICHIARA GUERRA” ALL’AMIANTO


Ecco il bando comunale per la concessione di contributi a cittadini che intendono effettuare interventi di rimozione su immobili ricadenti nel centro abitato

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 8 GIUGNO 2019 – È amore per il proprio territorio. È amore per la propria gente. È amore per il presente e per quello che sarà. È salvaguardia dell’ambiente  e della salute dei cittadini.

Visto da una sola angolatura e usando le parole del sindaco Luigi Ruggiero «un altro intervento per la collettività finanziato con fondi di bilancio».

Si tratta del bando pubblico comunale per l’erogazione e concessione di contributi a cittadini che intendano effettuare, su immobili di proprietà, interventi di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto situati nel centro abitato.

Ai fondi a disposizione dell’amministrazione Comunale  (10.000,00  euro) possono accedere i cittadini titolari del diritto di proprietà o altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione) o di godimento sulla struttura edilizia situata su cui sarà effettuato l’intervento di bonifica.  

«Il contributo  per la bonifica dei manufatti contenenti amianto  – spiegano gli amministratori comunali –  sarà assegnato per un importo massimo pari al 70% (settanta per cento) del totale delle spese ammissibili e risultanti dal preventivo allegato alla domanda per gli interventi eseguiti su fabbricati ricadenti nel centro storico e del 50% (cinquanta per cento) su interventi eseguiti su altre zone del centro abitato».

Il contributo massimo erogabile ammonta a 1.000,00 euro,  Iva inclusa. Hanno priorità nel finanziamento: le richieste presentate per fabbricati ricadenti nel centro storico; le richieste presentate per fabbricati che hanno una superficie maggiore calcolata in metri quadrati.

Chi è interessato a presentare domanda di contributo al protocollo comuale assieme ai documenti necessari, ha tempo fino alle ore 12 del prossimo 12 luglio.

«L’attribuzione dei benefici economici – aggiungono dall’amministrazione comunale –  avverrà sulla base della graduatoria, fino all’esaurimento della somma complessiva messa a disposizione pari 10.000,00 euro».

I contributi verranno erogati, in un unica soluzione, entro 90 (novanta) giorni dalla presentazione della seguente documentazione: relazione descrittiva dell’intervento eseguito, comprensiva di elaborato fotografico a colori recante tutti i fronti dell’edificio interessato, attestante la nuova situazione a seguito della bonifica; fotocopia del documento Fir (formulario identificativo rifiuti)attestante l’avvenuto corretto conferimento dei rifiuti contenenti amianto, con chiara indicazione dell’indirizzo dell’edificio di provenienza.

E ancora, copia delle fatture inerenti le spese sostenute per la rimozione, trasporto e smaltimento dei materiali contenenti amianto; indicazione delle coordinate bancarie o postali su cui accreditare il contributo previsto.

Il Responsabile del Procedimento è il geometra comunale Mario Bongarzone.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.