Stampa Stampa
324

AMARONI, DA “CITTADINA DEL MIELE” A “CITTADINA DELLO ZAFFERANO?


I due giovani titolari dell’Azienda Malaspina hanno deciso di darsi alla produzione della spezia aprendosi all’innovazione senza mai dimenticare le radici profonde che li legano al territorio

di REDAZIONE 

AMARONI (CZ) –  6 LUGLIO 2021 –  Amaroni, non solo miele.

Adesso la ridente cittadina sorta sulle colline di Majurizzuni, rischia di diventare famosa anche per lo zafferano.

Con la campagna di presentazione “100 Per 100 Calabria”, il progetto culturale “Naturium” intende incentivare il più possibile la promozione e il consumo di selezionatissimi prodotti regionali di grande qualità, con un giusto rapporto di convenienza, per rilanciare l’economia e sostenere la ripresa in un momento di oggettiva difficoltà per la nostra amata terra.

Ogni singolo settore del comparto agroalimentare calabrese vanta una tradizione consolidata di prodotti eccellenti ma anche tante, interessanti novità, meno conosciute e presenti da poco sul mercato.

“Naturium” vuole adoperarsi con questa campagna di comunicazione per far scoprire questa immensa ricchezza e tutto il meglio del “made in Calabria”, contribuendo a divulgare informazioni utili sul valore dei nostri buonissimi prodotti regionali.

Vino, olio, ortofrutta, salse, conserve, marmellate, sottoli, sottaceti, specialità gastronomiche fresche e lavorate, salumi, carne, pesce, latte e prodotti lattiero caseari, pasta, dolci, marchi storici dall’origine tracciata, garantita e controllata insieme a trend emergenti e innovativi: questa è la Calabria, patria della buona cucina d’eccellenza e di qualità.

In questo spazio troverete periodicamente una carrellata di prodotti accuratamente scelti solo per voi, da mangiare e da bere. ma, soprattutto, da preferire oggi per dare un aiuto, tutti insieme, alla nostra bella terra.

Per aiutare la Calabria a rinascere, da qualche giorno c’è anche per lo Zafferano Calabrese di Amaroni dell’azienda Malaspina.

L’idea è di due giovani ragazzi che negli anni hanno saputo ricercare sperimentare e aprirsi all’innovazione, senza mai dimenticare le radici profonde che li legano al territorio. 

Anni di studio e di duro lavoro hanno portato alla creazione del brand Malaspina, il cui nome deriva dal Conte proprietario dei terreni ove oggi viene coltivato l’oro rosso amaronese.

 L’azienda si trova ad Amaroni, un piccolo centro collinare della provincia di Catanzaro a due passi dal mare Ionio. 

Nel tiepido autunno, sopra le verdi colline, maestosi si ergono i fiori del crocus sativus, i cui petali sgargianti proteggono il prezioso oro rosso amaronese. 

Attraverso un’attenta e minuziosa lavorazione di sfioritura a mano, gli stimmi estratti vengono sottoposti ad un lungo processo di essiccazione, alla fine del quale vengono conservati in appositi contenitori di ceramica e lasciati maturare per un periodo di circa 60 giorni. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.