Stampa Stampa
32

AMARONI (CZ) – TASI, NIENTE SCADENZE. AZZERATA L’ALIQUOTA


Amaroni, uno scorcio del centro storico

Il consiglio comunale ha sfruttato un’opportunità concessa dalla legge. Gli amministratori: «Siamo impegnati a non gravare i cittadini di nuovi tributi»

di FRANCO POLITO

AMARONI (CZ) – 2 AGOSTO 2015 –  Hanno studiato, e tanto, il modo per alleggerire il peso fiscale. Alla fine, gli amministratori comunali amaronesi ce l’hanno fatta pure questa volta.

Anche per quest’anno i proprietari e i possessori di immobili ricadenti nel territorio comunali  saranno esentati della Tasi, la Tassa sui servizi indivisibili. La notizia, in questi tempi di non particolare fioritura economica, è un toccasana per i contribuenti. Specie per le famiglie in difficoltà e le fasce deboli della popolazione.

Il sigillo arriva dal consiglio comunale. L’assise si è espresso in favore dell’azzeramento della tassa, introdotta con la Legge di stabilità del 2013. «Nonostante gli ulteriori tagli da parte del Governo – afferma il sindaco Gino Ruggiero –  visto il particolare momento congiunturale e le difficoltà economiche delle famiglie, l’amministrazione comunale è fortemente impegnata a non gravare ulteriormente i cittadini di un nuovo tributo».

Per gli amaronesi, dunque, “nessuna scadenza”. Al “traguardo” si è giunti grazie al lavoro di questi anni che ha garantito alle casse comunali di segnare sempre “positivo”. «Un lavoro di squadra – aggiungono in  coro gli amministratori amaronesi – un lavoro della compagine “Democrazia è partecipazione” che ci ha consentito di sfruttare un’opportunità prevista dalla legge e cioè non applicare una tassa che avrebbe colpito anche le abitazioni principali».  

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.