Stampa Stampa
97

AMARONI (CZ) – ROMBANO I MOTORI PER VITTORIO CACCAMO


Concluso con successo il Motoraduno 6.0 dedicato al compianto consigliere comunale

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 18 LUGLIO 2017 –  Tacciono i motori.

E’ andato in archivio il “Motoraduno 6.0 Città di Amaroni”,  manifestazione a carattere turistico –  sportivo che si è svolta il 15 e il 16 luglio nella “Cittadina del Miele”.  

Nelle due giornate non c’è stata tregua, per via delle tante sorprese e intrattenimenti vari che le hanno caratterizzate: dai giochi alla buona cucina non è mancato nulla.

Sabato il benvenuto: i motociclisti venuti da tutta la Regione, ma anche dalla Sicilia e dalla Basilicata, non hanno voluto perdere l’appuntamento organizzato dal Motoclub Sudueruote. Ed è stato presenze da record, come testimoniato dai B&B del territorio Comunale, tutti al completo. Infatti gli organizzatori hanno dovuto sistemare i ritardatari in altre strutture ricettive limitrofe, mentre tanti sono stati i Bikers che hanno preferito montare le tende sotto un cielo stellato Amaronese. Sono trascorsi così due giorni pieni di passione, divertimento e fratellanza.

Nella giornata di domenica le avverse condizioni meteo non hanno  fermato la macchina organizzativa che è andata avanti ed ha portato a termine la manifestazione. Si è trattato di un’edizione speciale, «dedicata – ricordano gli organizzatori –   al compianto amico, socio fondatore e amministratore comunale Vittorio Caccamo, che nelle passati edizione era punto fermo della manifestazione».

Il programma della giornata di Sabato ha portato i motociclisti a visitare il vicino Comune di Vallefiorita, dove l’Associazione “I Clandestini di Valle Bikers” ha offerto un ricco aperitivo a base di prodotti tipici. Dopo un buon caffè i partecipanti hanno visitato l’azienda Guglielmo, storica e rinomata torrefazione del territorio. Subito dopo rientro ad Amaroni e tutti  a tavola per la cena preparata dall’Associazione “Il Cenacolo” di Borgia.

Tanti gli intrattenimenti che si sono susseguiti nel coso della serata, tra cui un parrucchiere personale. Tanti i gadget regalati e anche un ricco premio (un weekend per 2 persone) al centauro che ha concluso nel minor tempo un gioco molto difficile ma divertente.

Il pensiero degli organizzatori, però, andava a domenica con la pioggia che ha creato qualche problema. Ma i veri amici “Fratelli Bikers” si vedono anche in questo. Infatti al primo sole hanno visitato la “Cittadina del Miele” con tanto di visita e omaggio all’amico Vittorio. 

Nel corso della manifestazione il Motoclub Sudueruote in collaborazione con la FMI “Federazione Motociclistica Italiana”,  ha voluto pensare anche ai bambini organizzando “Primi passi in moto”. Si è trattato di un corso gratuito che ha dato la possibilità ai più piccoli di salire per la prima volta in moto, spiegandone il corretto utilizzo della stessa. La manifestazione si è conclusa domenica  pomeriggio con  premiazione e ringraziamenti per tutti i centauri.

«Per noi – concludono dall’organizzazione –  nonostante le cause avverse, questo “Motoraduno 6.0 è stata una sfida quasi andata a segno. Ecco perché ribadiamo il motto di quest’anno “Chi è Andato è Andato! …. Chi No,  se lo è Perso!”».

 

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.