Stampa Stampa
156

AMARONI (CZ) – Pro Loco, Anna Giampà si fa strada nell’Unpli


 35881_106644602720328_3584712_n

La numero uno della Pro Loco amaronese è stata nominata presidente del dipartimento Unpli “Patrimonio culturale immateriale, progetto “Borgo d’Italia”, turismo religioso – gemellaggi – accoglienza e promozione turistica – percorsi ed itinerari”

di Franco Polito

AMARONI (CZ) – 30 GIUGNO 2014 – Le Pro Loco si stringono sempre più ai territori. Nonostante le difficoltà economiche non demordono. Vanno avanti. Pianificano iniziative e il modo di attuarle.

In vista di tutto ciò e anche per migliorare il servizio offerto agli associati, l’Unpli Calabria deciso di dare vita a dei Dipartimenti. Le nuove strutture saranni deputate a seguire e supportare le attività correlate alla gestione ed alle attività delle Pro Loco

Come presidente del dipartimento “Patrimonio culturale immateriale, progetto “Borgo d’Italia”, turismo religioso – gemellaggi – accoglienza e promozione turistica – percorsi ed itinerari” è stata nominata Anna Giampà, numero uno del sodalizio turistico amaronese.

La nomina la riempie di gioia. Incontenibile ma nello stesso tempo razionale. <<Sono piu’ che entusiasta di far parte di questo  bellissimo Dipartimento – dice Anna Giampà – Cercherò di fare del mio meglio con l’obiettivo di “creare rete” anche al di fuori della regione>>.

Giampà, tra le altre cose, coglie l’occasione per sottolineare un altro apsetto. <<Nonostante il periodo difficile che stanno vivendo – sottolinea – aspettando la nuova legge regionale che è in fase di approvazione, le Pro Loco continuano ad andare avanti, animate dalla passione per il proprio territorio. La stessa passione che ho coltivato nel corso degli anni e che mi porto dentro da una vita facendomi sentire profondamente legata ed attaccata alla nostra bella terra>>.

Sarà un gioco di squadra a tutto tondo. Giovanni Le Rose, infatti, presidente della Pro Loco di Scalea, è stato chiamato a presiedere il Dipartimento “Politiche sociali, giovanili e scolastiche”. Al Dipartimento “Servizio civile, formazione e sistemi informatici”, invece, ci è andato Massimo Cogliandro, presidente della Pro Loco di Motta San Giovanni. A quello che si occuperà di “Siae, fisco, leggi e statistiche” Rosario Sergi, presidente del sodalizio turistico di Platì. Al Dipartimento “Marketing, convenzioni e consorzi, fiere ed expo”, Rosaria Frustillo, numero uno della Pro Loco di Cirò. Al Dipartimento “Cultura, territorio e minoranze linguistiche” Salvo De Luca, presidente della Pro Loco di Civita ed a quello riguardante le “Iniziative europee, circoli e comunicazione” Michele Pisano, presidente della Pro Loco di Gerocarne.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.