Stampa Stampa
58

AMARONI (CZ) – MIELE, PROSEGUE LA LOTTA AL “CINIPIDE DEL CASTAGNO”


Amministrazione comunale destinato una somma del bilancio ai lanci del suo antagonista naturale

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 1 aprile 2016)

AMARONI (CZ) – 2 APRILE 2016 –  Anche quest’anno l’amministrazione comunale amaronese ha deciso di concorrere alla lotta biologica al “cinipide del castagno”, destinando una somma del bilancio comunale.

L’insetto colpisce i castagni e, nel contempo, determina un forte calo della produzione di miele di castagno. Ad Amaroni il problema è molto sentito, in quanto vi operano una ventina di aziende che producono miele e che fanno girare l’economia locale. 

L’amministrazione ha già avviato diverse iniziative per sensibilizzare gli enti e la popolazione sulla necessità di avviare un’intensa campagna divulgativa contro l’insetto che devasta i castagneti. Nei diversi incontri tenutisi sul tema, in collaborazione con l’Arsac (azienda regionale di sviluppo dell’ agricoltura calabrese), è emersa la necessità di intensificare la lotta biologica al cinipide, mediante ulteriori lanci del suo antagonista naturale “il torymus sinensis”.

Visti i notevoli risultati ottenuti, il Comune di Amaroni ha, quindi, deciso di proseguire autonomamente nella lotta al cinipide, prevedendo un apposito finanziamento nel bilancio corrente.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.