Stampa Stampa
24

AMARONI (CZ) – Messa in sicurezza Strada “Altomare”, Devito scrive a Grazioso Manno


Una veduta di Amaroni

Una veduta di Amaroni

Secondo Devito, l’arteria, meglio nota come “strada della bonifica”, è pericolosa e piena di buche e andrebbe riqualificata 

di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 27 marzo 2015)

AMARONI (CZ) – 28 MARZO 2015 – La messa in sicurezza della strada “Altomare”, che ricade nel territorio di Squillace e che funge da scorciatoia, sulla provinciale 162/2, per raggiungere l’abitato di Amaroni, è stata chiesta dall’ex sindaco amaronese Rocco Devito al presidente del Consorzio di bonifica “Ionio Catanzarese” Grazioso Manno.

Secondo Devito, l’arteria, meglio nota come “Strada della bonifica” è pericolosa e piena di buche e necessiterebbe di lavori di riqualificazione. Viene soprattutto utilizzata dagli automobilisti di Amaroni per raggiungere il centro abitato e dai  proprietari di diversi fondi agricoli di Vallefiorita.

La strada, di proprietà dell’ente consortile, non è più ad esclusivo servizio dei fondi agricoli, ma utilizzata principalmente dagli automobilisti quale via di rapido collegamento stradale. Devito, il quale si è fatto carico delle lamentele dei suoi concittadini costretti a elevati disagi nell’attraversamento della strada, ha scritto a Manno chiedendo un intervento urgente e risolutivo per poterla rendere agibile.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.