Stampa Stampa
931

AMARONI (CZ) – La Pro Loco in “cammino verso la Madre di tutti”


Il santuario della Madonna del Pettoruto

Anche il sodalizio turistico amaronese prenderà parte al secondo raduno regionale Unpli atteso per domenica prossima al santuario della Madonna del Pettoruto a San Sosti, nel cosentino

 di Franco POLITO  

AMARONI (CZ) – 20 MAGGIIO 2015 – Ci sarà anche quella amaronese al secondo raduno regionale delle Pro Loco Calabresi. Sotto la direzone del presidente Unpli Calabria Vincenzo Ruberto si ritroveranno domenica prossima, 24 maggio,  nella splendida cornice del santuario della Madonna del Pettoruto a San Sosti, nel Cosentino.  

A distanza di un anno dal primo raduno al santuario di San Francesco di Paola, le Pro Loco rinnovano l’appuntamento assieme a tanti pellegrini provenienti da ogni parte della Calabria e alle più alte cariche istituzionali. Non a caso il secondo raduno regionale è stato titolato “Le Pro Loco Calabresi in cammino verso la Madre di tutti”.  

«L’ esercito delle Pro Loco non si ferma – ci fa sapere il presidente del sodalizio turistico amaronese Anna Giampà –. Detentrici e custodi della storia e dell’identità del territorio, nonostante le  tante difficoltà economiche, vanno avanti rivendicando il ruolo che da anni gli appartiene». Amaroni non intende perdere l’occasione. «Assieme agli altri soci – aggiunge Giampà – abbiamo  organizzato due torpedoni per dare anche ai cittadini  la possibilità di vivere insieme a noi questa bellissima iniziativa definita come un «momento storico molto rumoroso».   

I padroni di casa della Pro Loco “Artemisia” di San Sosti,  con in testa il presidente Carmelo Sirimarco, che l’anno scorso con immenso piacere ed entusiasmo accettò di ospitare il raduno 2015 al Santuario Mariano della Madonna del Pettoruto, sono alle prese con l’organizzazione.

Lo scenario che ospiterà l’evento è austero, misterioso, quasi magico, in un angolo del Parco del Pollino, tra la Montea e la Mula, dove sorge in pectore montis quello che è stato elevato a Basilica Minore nel 1979 da Papa Giovanni Paolo II, il Santuario Maria Santissima del Pettoruto, luogo di pace e serenità, un posto dove trovare, attraverso la Vergine Maria, il contatto con Dio.  

«Un evento singolare – dice Sirimarco – questo, unico, che rivendica, ancora una volta, il ruolo strategico che le Pro Loco, custodi della storia e dell’identità dei luoghi, svolgono sul territorio a sostegno dello sviluppo turistico calabrese».  

Insomma, fervono i preparativi per l’evento che porterà l’esercito dell’Unpli Calabria a San Sosti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.