Stampa Stampa
39

AMARONI (CZ) – La Giunta sceglie la strada della co -progettazione


Palazzo Canale, sede del municipio

Palazzo Canale, sede del municipio

L’Esecutivo amaronese ha approvato l’accordo tra il Comune di Amaroni e quelli di Girifalco, Montauro, San Sostene e Squillace  in vista di un progetto sinergico di “Servizio Civile”

di Franco Polito

AMARONI (CZ9 –  30 AGOSTO 2014 – Ormai le amministrazioni comunali camminano a cavallo delle intese. Guai a restare chiusi nel proprio orto. Lo dice pure l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Anci). Lo dice la riforma Del Rio da cui sta per nascere una nuova Italia con il regionalismo decentrato, le aree vaste e le aree metropolitane. E’ la nuova governance territoriale dove, tra le altre cose, la fanno da padrone i progetti in comune.

 Come l’accordo per la co-progettazione del “Servizio Civile” tra i Comuni di  Amaroni, Girifalco, Montauro, San Sostene e Squillace  approvato dalla giunta comunale. Il sindaco Arturo Bova e il resto della maggioranza di “Democrazia è Partecipazione” hanno deciso di dare seguito all’intesa verbale tra i sindaci dei 5 Comuni con la quale si è stabilito di utilizzare la “co-progettazione” come modalità per la predisposizione di un progetto sinergico in materia di servizio civile.

 Lo scopo del progetto direttamente dal civico governo amaronese. «La giunta regionale della Regione Calabria – spiegano dalla Giunta – con apposita delibera –  ha attribuito punteggi strategici da tenere in considerazione nella progettazione del “Servizio civile”. Tra essi la coprogettazione tra enti in modo da predisporre e realizzare congiuntamente un progetto di “Servizio Civile” che apporti caratteri e possa intercettare maggiormente gli interessi dei giovani e i bisogni della comunità. Ma anche che possa condividere e valorizzare risorse e sedi d’attuazione accreditate, modalità di selezione, di formazione e di monitoraggio interno appartenenti a più enti iscritti nell’albo regionale di Servizio Civile».

 Con la stessa delibera Bova e gli altri assessori, fermo restando le sedi di attuazione presenti su ciascun territorio per le finalità indicate nell’accordo di “co-progettazione”, hanno individuato nel  Comune di San Sostene l’ente capofila per le principali attività amministrative.

 La Giunta amaronese, infine, ha approvato il protocollo di intesa  per realizzare le azioni di progettazione relative al Servizio Civile incaricando il Comune capofila di procedere alla sottoscrizione di quanto approvato ai fini della trasmissione alla Regione Calabria via Pec .

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.