Stampa Stampa
385

AMARONI (CZ) – I “primi” cento anni di Giuseppa Laugelli


Nonna Peppinuzza circondata dai familiari

Nonna Peppinuzza circondata da famoiliari e istituzioni

Nonna “Peppinuzza” li ha festeggiati assieme a figli, nipoti e amministrazione comunale. Presente anche il consigliere regionale Arturo Bova

di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, 19 marzo 2015) 

AMARONI (CZ) – 19 MARZO 2015 – Ha compiuto 100 anni la signora Maria Giuseppa Laugelli, di Amaroni, nata il 18 marzo 1915. “Nonna Peppinuzza” è stata festeggiata ieri, presenti alcuni parenti, il consigliere regionale Arturo Bova e una delegazione del Comune di Amaroni, tra cui il sindaco reggente Gino Ruggiero.

La donna, rimasta vedova, nell’immediato secondo dopoguerra, di Serafino Lagrotteria, ha cresciuto i due figli Giuseppe e Anna Maria Rita, che ora, a turno, si prendono cura di lei nelle rispettive abitazioni. Fino ad una certa età, Maria Giuseppa ha lavorato in campagna e come sarta ed a lei si rivolgevano anche i novelli sposi per la preparazione dei dolci da offrire agli invitati.

Nei prossimi giorni, per la centenaria sarà organizzata una grande festa dai figli, dai nipoti Luca, Sergio e Gregorio e dagli altri parenti. Maria Giuseppa ha raggiunto l’invidiabile traguardo del secolo di vita con lucidità e discreta salute, salvo un infortunio ad una gamba accadutole di recente.

Ha assunto sempre un’alimentazione leggera (capellini con sugo e carne trita, brodo di pollo e frutta), prediligendo tè e biscotti al mattino e consumando ogni pomeriggio una fetta di pane con il miele di Amaroni; ogni sera, prima di dormire, una tazza di camomilla naturale.

Sono tantissimi i ricordi che conserva del secolo trascorso e ne parla spesso con i figli. La sua è una famiglia longeva: i fratelli viventi Luigi e Maria hanno rispettivamente 95 e 85 anni, mentre Vincenzo è deceduto a 92 anni e Teresa a pochi mesi dai 100.

 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.