Stampa Stampa
33

AMARONI (CZ) – GIUNTA INSISTE SU “SLANCIO INFORMATICO”


Approvazione Manuale di gestione informatica conferma attenzione governo cittadino verso modernità 

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 2 NOVEMBRE 2015 –  E’ pur vero che Amaroni è una delle “Città Italiane del Miele” per eccellenza, ma questo non significa concentrarsi “solo” su apicoltura e agricoltura.

No, sia mai. L’amministrazione comunale a guida “Democrazia è partecipazione” negli ultimi anni ha dimostrato di essere particolarmente attenta ai richiami provenienti dalla tecnologia. Iniziative come il Web Civic e la recente adesione al “Programma di Sviluppo Territoriale” sono la prova provata  di come da queste parti non tralascino lo “slancio informatico”.

In scia a ciò e spinta dalla necessità di adempiere agli obblighi di legge la giunta comunale ha approvato il “Manuale di Gestione del Protocollo Informatico, dei flussi documentali e della conservazione sostitutiva”.  “La decsione dell’Esecutivo – commenta il sindaco Gino Ruggiero –  ha tenuto conto delle nuove disposizioni scaturite dalla necessità di usare strumenti tecnologici all’avanguardia”.

La Giunta ha individuato l’Area Amministrativa come area organizzativa omogenea per il servizio di Protocollo attribuendo al dipendente Alessandro Frisina, a capo del servizio finanziario comunale, il ruolo di Responsabile della gestione documentale. Nel ruolo di vicario, invece, per casi di vacanza, assenza, o impedimento di Frisina, è stata chiamata un’altra dipendente comunale, ovvero la dottoressa Stefania Anastasio.

 Introdotto e disciplinato dai Dpcm 3 dicembre 2013 e 13 novembre 2014, il Manuale di Gestione nel recepire le norme in materia di formazione, gestione, archiviazione, conservazione dei documenti informatici del Comune, disciplina il servizio di protocollo informatico, di gestione e conservazione documentale, la spedizione di documenti, la gestione dei flussi documentali interni, i fascicoli informatici, la sicurezza dati, delle tecnologie e della infrastruttura di rete.

La Giunta, inoltre, ha detto sì all’utilizzo congiunto con il Comune di Cortale del responsabile dell’Area Tecnica del Comune amaonese Mario Bongarzone. Sindaco e assessori hanno accolto con favore la richista da Cortale. Ora Mario Bongarzone, per 12 ore settimanali e per un periodo di tre mesi, occuperà il ruolo di responsabile dell’Area tecnica anche di quel Comune. Tempo di lavoro, ripartizione dei costi e tutti gli aspetti utili a regolare il corretto utilizzo del lavoratore sono tutti nello schema di convenzione da stipularsi tra i due enti approvato dall’Esecutivo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.