Stampa Stampa
96

AMARONI (CZ) – Gemellaggio europeo, l’internazionalità passa da atti concreti


Gemelllaggio europeo: opportunità di crescita per il territorio
Gemellaggio europeo: opportunità di crescita per il territorio

Riunione operativa giovedì scorso per pianificare vista della costituzione del Comitato per il Gemellaggio “Amaroni per l’Europa” dopo che il consiglio comunale l’anno scorso aveva approvato lo statuto

Articolo e foto di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud, sabato 20 dicembre 2014)

AMARONI (CZ) – 20 DICEMBRE 2014 – La Commissione Europea, nella convinzione che la “cittadinanza europea” sia un elemento importante ai fini del rafforzamento e della salvaguardia del processo di integrazione, continua a incoraggiare l’impegno dei cittadini in tutti gli aspetti di vita comunitaria, mettendoli in condizione di partecipare alla costruzione di un’Europa ancora più integrata.

Il consiglio comunale di Amaroni, solidale con il progetto europeo, con il supporto degli ideatori e promotori dell’iniziativa unitamente alla Pro loco amaronese, coadiuvati dall’associazione per la mobilità internazionale “Giovani senza frontiere” di Catanzaro, lo scorso anno ha approvato lo statuto del comitato per il gemellaggio “Amaroni per l’Europa”, manifestando così la propria volontà di costruire l’Europa attraverso atti concreti.

E’ venuto il momento ora, al fine di svolgere tutte le attività necessarie per realizzare questa esperienza di alto valore civico, della costituzione del comitato per il gemellaggio “Amaroni per l’Europa”, all’interno del quale dovranno essere rappresentate, oltre all’amministrazione comunale, le forze vive locali e i cittadini che ne faranno richiesta.

Un’importante assemblea pubblica in questo senso si è tenuta giovedì scorso nella sala consiliare del Municipio di Amaroni. Portando i saluti, Anna Giampà, presidente della Pro loco amaronese, ha parlato dell’importanza del gemellaggio europeo per il territorio.

Franco Cardamone, consigliere della Pro loco, si è soffermato sull’idea dell’iniziativa e sulle procedure che l’Europa richiede per attuare i gemellaggi.

Il sindaco Arturo Bova, neoconsigliere regionale, ha fatto riferimento alla ricchezza e allo sviluppo che «il gemellaggio può portare sul nostro territorio, forti dall’esperienza accumulata nei dieci anni di gemellaggio tra Amaroni e la città svizzera di Risch».

Il responsabile di “Calabria News” Raffaele Viscomi ha illustrato tecnicamente i progetti europei legati ai gemellaggi; mentre Salvatore Rotundo, del Formez, ha portato alcuni esempi di città italiane che li hanno già avviati.

Subito dopo le feste di fine anno saranno convocati incontri operativi per l’individuazione dei partner, in modo da creare una rete la più vasta possibile.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.