Stampa Stampa
268

AMARONI (CZ) – Festa di Sant’Antonio, tra fede e tradizione


Festa di Sant'Antonio, la benedizione dei bambini

Festa di Sant’Antonio, la benedizione dei bambini

Festa di Sant'Antonio, l'inizio della processione

Festa di Sant’Antonio, l’inizio della processione

La comunità ieri ha festeggiato il suo compatrono. Rinnovato il rito della benedizione dei bambini e del pane. Serata conviviale in musica e lo “Speciale morzello”

 di Franco Polito

 AMARONI (CZ) – 14 GIUGNO 2014 – Nella cittadina del miele il giorno di Sant’Antonio è sempre un giorno particolare. Vuoi per la devozione filiale che un po’ dappertutto si riserva al santo padovano. Vuoi perché Sant’Antonio è compatrono della comunità assieme a Santa Barbara.

 Anche ieri i festeggiamenti in suo onore hanno miscelato tradizione e fede. Intensità popolare e radicata religiosità. Dopo l’intenso periodo della “Tredicina”,  la giornata di festa ha avuto inizio alle 8 con la messa e la benedizione del pane. Poi i riti religiosi hanno trovato posto al pomeriggio con la messa delle 17,30. Durante la funzione il parroco don Antonio Scicchitano ha benedetto i bambini abbigliati con il “saio antoniano”.

 <<Le nostre preghiere – ha detto il sacerdote nel corso dell’omelia – devono salire alte al nostro Sant’Antonio fiduciosi della sua bontà compassionevole che sa ascoltare tutti e tutti consolare quale nostro intercessore presso Dio>>.

 Suggello ai riti sacri, la tradizionale e caratteristica processione per le vie della cittadina.

In serata spazio a “Sant’Antonio in festa”, un momento di sincera convivialità in piazza a base di morzello, la degustazione dei prodotti culinari tipici amaronesi e la musica di Tony Chillà.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.