Stampa Stampa
149

AMARONI (CZ) – Festa dell’Addolorata, la comunità riscopre le antiche usanze


Bambini e "I Canterini dell'Ancinale" insieme in concerto

Bambini e “I Canterini dell’Ancinale” insieme in concerto

Per la festa di quest’anno la parrocchia ha riesumato qualche momento dell’antica tradizione che vedeva alla solennità collegata una grande fiera agricola proponendo una sagra di prodotti tipici e giochi popolari

Fonte: articolo di Salvatore Taverniti (Gazzetta del Sud)

AMARONI (CZ) – 22 SETTEMBRE 2014 – Aperti domenica scorsa (14 settembre),  con il settenario, i festeggiamenti in onore della Madonna Addolorata sono culminati nella “tre giorni” solenne del 19, 20 e 21 settembre scorsi.

Un’antica tradizione a cui i fedeli amaronesi sono profondamente legati. Un tempo la festa non si limitava alle funzioni liturgiche, ma si arricchiva di diverse iniziative civili, collegate alla peculiarità dell’economia locale che è prettamente agricola. Si svolgeva, infatti, una importante fiera degli animali e un grande mercato con i diversi prodotti locali.

Quest’anno la comunità amaronese ha inteso celebrare la festa, riscoprendo qualche momento dell’antica tradizione. La parrocchia, infatti, per sabato 20 ha organizzato una sagra di prodotti tipici e i giochi popolari in piazza, mentre la serata è stata allietata dal gruppo folkloristico “I canterini dell’Ancinale” di Satriano.

Venerdì 19, alle ore 18, è stata celebrata una messa e, alle ore 21, c’è stata la proiezione della “Via Crucis vivente”, realizzata la domenica delle Palme ad Amaroni; sabato, alle ore 17, vespri solenni e santa messa; e ieri, 21 settembre, alle ore 11, santa messa solenne; alle ore 17, celebrazione eucaristica e processione per le vie del paese.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.