Stampa Stampa
72

AMARONI (CZ) – ELEZIONI COMUNALI – “Democrazia è partecipazione” battezza la “campagna elettorale”


Quelli di "Democrazia è partecipazione"

Quelli di “Democrazia è partecipazione”

di di Franco Polito

 AMARONI (CZ) – 3 MAGGIO 2014 – Si parte. Oggi pomeriggio, condizioni meteo permettendo, “Democrazia è partecipazione” inaugura la campagna elettorale. Venti giorni in direzione del 25 maggio.

E’ quella la data delle prossime elezioni amministrative per il rinnovo del consiglio comunale. Dalle 18 in poi il candidato a sindaco, e primo cittadino uscente, Arturo Bova con il resto della compagine saranno in piazza Matteotti per illustrate il programma politico – amministrativo e “presentare” i candidati.

In dieci si “contendono” uno degli scranni della sala consiliare di palazzo Canale. Si tratta di Gino Ruggiero, Vittorio Caccamo, Caterina Conte, Teresa Lagrotteria, Giuseppe Laugelli, Salvatore Marra, Marta Maria Monteleone, Francesco Muzzì, Giuseppe Muzzì e Cathia Olivadese.

E di sicuro ci saranno anche quelli di “Viva Amaroni”, l’altro schieramento in campo che sostiene la candidatura a sindaco di Raffale Marra. Il duello, però, sarà solo sulla carta. “Viva Amaroni”, in realtà, è nata da una costola di “Democrazia è partecipazione”.

Bova e i suoi l’hanno creata “per sopperire” alla mancata presentazione di una lista da parte della minoranza consiliare di “Amaroni prima di tutto”. 

Con un solo competitore in campo la legge parla chiaro. La metà più uno degli elettori deve andare al voto altrimenti ci scappa la nullità della tornata elettorale. Il quorum richiesto è davvero alto. In casi del genere il rischio del “nulla di fatto elettorale” è più di un’ipotesi.

Per evitarlo “Democrazia è  partecipazione” è “corsa ai ripari”. Così è venuta al mondo “Viva Amaroni”. Praticamente sua figlia.

Alle 18 si parte. Sarà, forse, una campagna elettorale  diversa dal solito. Forse “anomala”. Ma pur sempre campagna elettorale.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.